I cookie ci aiutano a fornire in modo adeguato i nostri contenuti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Per saperne di più: informativa

Ok e continua
 
Home
22 | 05 | 2019
Benvenuto nel Club Alpino Italiano - Sezione Verbano
La Sezione Verbano Intra del Club Alpino Italiano condanna fermamente l'assurdo e inqualificabile scempio dei Sacri Valori rappresentati al Memoriale degli Alpini del pluridecorato Battaglione Intra, compiuto con l'atto vandalico alla Colletta di Pala.
Agli Amici della Sezione Intra dell'Associazione Nazionale Alpini la nostra profonda comprensione e totale solidarietà.
Qui per conoscenza quanto avvenuto.
 
21^ Settimana Nazionale dell'Escursionismo del Club Alpino Italiano - 8-16 giugno 2019 Stampa

21^ Settimana Nazionale dell'Escursionismo del Club Alpino Italiano  - vai al sito dedicatoIl Parco Nazionale della Val Grande è l’area selvaggia più grande d’Italia, nonostante si trovi a poca distanza da Milano.
Si tratta di un’area wilderness di ritorno, dato che vanta millenni di storia vissuta dall’uomo tutta in salita, per coltivare, per muoversi, per ottenere faticosamente dalla montagna indispensabili risorse come pietra, legno, terra da coltivare e per i pascoli.
Da qui passava, nel secolo scorso, la Linea Cadorna negli anni della Grande Guerra e queste montagne furono teatro poi di sanguinose lotte partigiane nel periodo della Resistenza.
Oggi la natura sta lentamente recuperando i suoi spazi, all’insegna dell’armonia e dei silenzi incontrastati. Silenzi che diventano un valore e una condizione per saper meglio ascoltare noi stessi, gli altri e il mondo intorno a noi.

In questi luoghi (all’interno dei confini del Parco e nelle aree immediatamente esterne) il Club Alpino Italiano organizza, dall’8 al 16 giugno, la 21a edizione della Settimana Nazionale dell’Escursionismo.

In programma più di 30 escursioni a piedi e in MTB - tra le prime anche di più giorni - dalle facili alle più impegnative, curate dalla Scuola di escursionismo e dal coordinamento delle Sezioni Est Monte Rosa.
Arricchiranno la settimana escursionistica numerosi importanti eventi culturali al "Maggiore" di Verbania, dove si parlerà anche di Montagnaterapia, al Castello di Vogogna e al Teatro Galletti di Domodossola.

Un sito dedicato, da qui raggiungibile con un click, è stato progettato per poter ben illustrare le escursioni in programma, agevolare le prenotazioni delle stesse e dei soggiorni dei partecipanti lontani, Soci e non Soci del CAI.

Qui il pieghevole riassuntivo delle escursioni, ciclo escursioni e il programma degli eventi

Il Comunicato del Club Alpino Italiano

 
CAI Verbano Intra - Maratona della Valle Intrasca: Edizione speciale "La Pica da legn" - Freney 1961, monologo di Marco Albino Ferrari - 31 maggio 2019 Stampa

Il CAI Sezione Verbano Intra, nell'ambito della manifestazione della Maratona della Valle Intrasca, presenta:

CAI Verbano Intra - Maratona della Valle Intrasca: Edizione speciale ''La Pica da legn'' - Freney 1961, monologo di Marco Albino FerrariEdizione speciale
LA PICA DA LEGN

Freney 1961

Un monologo di Marco Albino Ferrari
sulla tragedia del Freney che vide coinvolte
le cordate Bonatti-Mazeaud nel luglio del 1961

Venerdì 31 maggio 2019 - ore 21.15
alla Chiesa di Santa Marta Verbania Intra

Ingresso gratuito

www.caiverbano.it
Per info sulla serata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Apertura Rifugio CAI Verbano al Pian Cavallone per il 2019
- dal 20 aprile al 1° maggio compresi tutti i giorni (a meno di condizioni meteo avverse)
- a seguire nei fine settimana
- dal 14 giugno alla fine di settembre tutti i giorni
- a seguire nei fine settimana fino a quando la stagione lo consentirà.
Nel periodo che precede l'apertura continuata e in quello che lo segue si possono concordare aperture infrasettimanali per i gruppi.
Info Rifugio e Gestore
 
AVVISO PER GLI ESCURSIONISTI
L'eccezionale stagione invernale 2013-2014 ha determinato numerosi danni e frane sul sentiero R3 (difficoltà EE) che dal Pian Cavallone porta al Pizzo Marona, rendendone difficile e pericoloso il transito.
E' stato ripristinato e reso agibile, grazie ai lavori effettuati dall'Ente Parco Nazionale Val Grande, il primo tratto che dalla Cappella del Pian Cavallone va al Colle della Forcola, mentre ancora permangono smottamenti nei tratti successivi.
 
Prossimi appuntamenti con il CAI Verbano - Intra Stampa
Corso di fotografia23 maggio  Corso di fotografia a cura della Commissione Fotografia del CAI Verbano (3^ incontro).
In sede CAI Verbano - ore 21
Relatore Antonio Zanfardino.

Esclusivamente per soci CAI, con uscite di sperimentazione e possibilità di affiancare fotografi esperti della Maratona Valle Intrasca.
Alpinismo giovanile26 maggio - Alpinismo Giovanile
Escursione Intersezionale Est Monte Rosa a Crocette in Val Quarazza.
26 maggio Val Cannobina: Crealla - Barro - Ortighedo - Vadà - rifugio Pian Vadà - Archia - Rodè.
In collaborazione con la Pro Valle Cannobina.

Difficoltà: E - Dislivello: m 1.300 - Tempo percorrenza: 7 h
Partenza alle ore 7.30 da Verbania Intra, P.le Flaim
Info: S.Dresti 335 1327666; Mauro Branca 366 1986381
Festa della Montagna al Lago e ''Valle Intrasca''31 maggio  Serata de "La pica da legn" con ospite Marco Albino Ferrari che presenterà, in forma di monologo, un testo tratto dal suo romanzo di maggior successo: “Frêney 1961”.
Festa della Montagna al Lago e ''Valle Intrasca''1 giugno  La Montagna in Piazza.
10^ edizione de "La Festa dei bimbi sportivi - Sgambettata dei bambini in gamba" pomeriggio dedicato ai bambini con corsa per le vie del centro storico di Intra.
Festa della Montagna al Lago e ''Valle Intrasca''2 giugno   45^ Valle Intrasca
Corsa in montagna a coppie di Km 33,750 tra il Lago Maggiore e il Rifugio CAI Pian Cavallone
+ percorso breve, la Mezza Valle Intrasca di Km 17,300.
21 giugno Il ritorno del lupo nel V.C.O.
Ore 21 presso la Sala storica della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Intra in via De Bonis 36 a Verbania Intra.

Incontro con il Dott. Forestale Col. Massimo Mattioli e con Raffaele Marini, membro e operatore della Commissione Tutela Ambiente Montano CAI L.P.V. e membro del Gruppo Grandi Carnivori del CAI, presidente CAI Val Vigezzo.
Il CAI e i grandi carnivori: perchè e quali obiettivi? L'art. 1 dello Statuto che prevede la conoscenza, la difesa e la tutela della natura montana e quindi la coesistenza tra uomo e grandi carnivori selvatici.
Nel corso dell'incontro verranno date risposte a importanti quesiti sul tema, oltre ad illustrare obiettivi e attività del Gruppo, sfatare falsi miti e illustrare abitudini e comportamenti del lupo, oltre a quali comportamenti adottare in caso di incontro con il lupo e con i cani da guardiania.

La locandina della serata
 
I saluti del nuovo Presidente sezionale Marco Canetta

Cari Soci,
è con piacere, ma anche con un certo timore, che mi rivolgo a tutti voi per la prima volta in qualità di Presidente della Sezione Verbano-Intra. Il Consiglio Direttivo dello scorso 17 aprile mi ha infatti eletto Presidente, avendo terminato il mandato il mio predecessore Franco Rossi, secondo le regole del nostro Statuto. Con piacere perché la possibilità di presiedere una sezione del CAI con quasi 150 anni di storia mi gratifica e mi inorgoglisce, con timore per la consapevolezza dell’impegno richiesto e delle aspettative di molti di voi. Un ringraziamento sentito anche a Camilla Scalabrini che ha accettato di affiancarmi come Vicepresidente in questa nuova avventura.
È mia intenzione partire dalle tante attività che la nostra Sezione promuove e per le quali dobbiamo ringraziare non solo il Presidente uscente, ma anche il Consiglio Direttivo e tutti i soci che si impegnano direttamente nella vita associativa. Un ventaglio di attività che speriamo sia sempre più ampio e articolato e in collaborazione, per quanto possibile, con le altre realtà presenti nel nostro territorio. Penso in tal senso alle numerose Sezioni dell’Est Monte Rosa con le quali già collaboriamo ma con cui potremmo ancor più condividere interessi e attività.
Per migliorare ulteriormente le proposte che la Sezione offre, non solo ai soci, ma spesso a tutti gli amanti della montagna indistintamente, è necessario l’impegno di chi presiede la Sezione, ma anche la partecipazione attiva dei soci. Vi invito quindi a frequentare sempre più non solo le escursioni che la nostra Sezione organizza, le serate culturali che proponiamo o il nostro rifugio al Pian Cavallone, ma anche la nostra sede così da partecipare in modo attivo e costruttivo alla vita associativa. Da parte nostra faremo il possibile per accogliervi e coinvolgervi.
Vi saluto quindi con un sincero “arrivederci a presto”.

Marco Canetta

Marco Canetta, nuovo Presidente Sezione CAI Verbano Intra

 
CAI Verbano: Giro ad anello negli alpeggi della Valle Antrona: Viganella - Zonca - Barboniga - Valeggia - Alpe Gramzano - Alpe Faiù - Alpe Premontes - Alpe Pianzaccia - Alpe Ausenc - Viganella – 28 aprile 2019 Stampa
Lunedì 13 Maggio 2019 17:00

Le escursioni in collaborazione con altre Sezioni meritano un apprezzamento particolare: permettono agli “ospiti” di percorrere sentieri perlopiù sconosciuti, favoriscono nuove amicizie e fanno nascere, in modo spontaneo, nuove iniziative.
Il giro ad anello degli alpeggi della val Antrona, realizzato, appunto, in collaborazione con la Sezione di Piedimulera rientra tra le numerose iniziative che la nostra Sezione quest’anno propone in collaborazione con altre associazioni (CAI Frascati, Villadossola, Varzo, Novara, ma anche con la Pro Valle Cannobina, con l’ANA di Intra, la Pro Loco di Miazzina, ...).

CAI Verbano - Alpeggi di Viganella - Valle Antrona: Alpe Zonca CAI Verbano - Alpeggi di Viganella - Valle Antrona: foto di gruppo

Il 28 aprile, la Sezione di Piedimulera ci ha guidati in Val Antrona attraverso un lungo ma affascinante giro ad anello che partendo da Viganella arrivava fino all’alpe Faiù, passando prima per Zonca, Barboniga, e Gramzano, per poi scendere passando per la bellissima Valeggia e far ritorno a Viganella. Proposta apprezzata fin nelle intenzioni, in quanto al mattino eravamo presenti in piazza a Viganella in più di 50.
Lungo il percorso abbiamo potuto conoscere alcune famiglie di pastori (tutte di nazionalità tedesca) che si sono stabilizzati negli alpeggi e portano avanti un faticoso lavoro di allevamento (capre e pecore) e produzione di formaggi, che abbiamo ovviamente potuto assaggiare, ma anche soffermarci a gustare un aperitivo in una baita offerto da un socio.
Insomma per tutti noi si è trattato non solo di camminare lungo percorsi e sentieri sconosciuti ma anche di scoprire tante piccole realtà che hanno reso speciale la giornata.
Da tutti gli escursionisti del CAI Verbano Intra un grazie agli amici di Piedimulera.

 
CAI Verbano: Torino e Reggia di Venaria – 7 aprile 2019 Stampa
Martedì 23 Aprile 2019 08:00

L’anno scorso non abbiamo raggiunto il numero sufficiente per effettuarla, quest’anno avremmo potuto riempire 2 pullman … peccato però che il tempo, che notoriamente come le donne e il c…, fa ciò che vuole non ci abbia assistito. Infatti già venerdì si era deciso di ricorrere al piano B, consistente nella visita a piedi della Torino meno conosciuta e nel trasferimento a Venaria in pullman e non in bicicletta, causa previsioni meteo disastrose. A nostro parere è andata ugualmente bene, però anziché una passeggiata in bici abbiamo fatto un trekking urbano. Dopo questa premessa eccoci alla cronaca della giornata. La partenza da Possaccio è avvenuta alle 7, quindi un orario quasi comodo; abbiamo fatto le consuete soste a Suna e a Gravellona per raccogliere tutti i partecipanti (51!!) e in circa 2 ore siamo arrivati in piazza Castello a Torino. Qui, sotto un cielo grigio ma tempo asciutto, abbiamo trovato ad attenderci le nostre guide, signor Antenore e la sua gentil consorte signora Antonella. A furor di popolo ci siamo concessi una sosta tecnica nei vari bar dei dintorni onde poter soddisfare le esigenze fisiologiche, dopodiché abbiamo iniziato la visita alla città. Partendo da piazza Castello, i nostri accompagnatori hanno cercato di dare un senso cronologico alla nostra esplorazione, perciò ci siamo diretti dapprima verso la Porta Palatina, l’unica rimasta a testimoniare il passato della Augusta Taurinorum di epoca romana.

CAI Verbano - Torino: Palazzo Reale da piazza Castello CAI Verbano - Torino: Porta Palatina (Porta Principalis dextera)

Come tutti sanno infatti Torino era un avamposto romano sulla via delle Gallie, conserva ancora oggi le caratteristiche degli accampamenti di quell’epoca con le strade principali che si incrociano ad angolo retto ed è costruita tra corsi d’acqua (il Po, la Stura, le due Dore, Baltea e Riparia) che avevano la funzione di difenderla dalle incursioni nemiche. Da qui siamo passati alla Torino medioevale, molto poco conosciuta e di cui poco è rimasto. Abbiamo quindi proseguito scoprendo la città Sabauda con tutti i suoi monumenti più belli che la caratterizzano. Tra questi la galleria San Federico, con il famoso cinema LUX, che all’epoca del fascio si chiamava DUX; la monumentale piazza S. Carlo, con il monumento equestre dedicato a Emanuele Filiberto, duca di Savoia e chiamato dai torinesi “caval d’brons”, ma anche le fontanelle che sono disseminate nei vari angoli della città dette “turet” perché caratterizzate dalla testa di toro (simbolo della città), che butta acqua dalla bocca. Sempre in piazza S. Carlo si trova (ma nessuno lo sa) una lapide che ricorda le sommosse di popolo che ci furono quando i Savoia, ormai re d’Italia decisero di trasferire la capitale del regno da Torino a Firenze e in cui morirono 52 torinesi; Palazzo Carignano, piazza Carlo Alberto, la galleria Sabauda dove c’è la sede del CAI nazionale e dove è d’obbligo la foto di gruppo.

CAI Verbano - Torino: Piazza San Carlo CAI Verbano - Torino: foto di gruppo
Leggi tutto...
 
S.O.M.S. Trobaso e Dintorni: Valgrande Antiche Immagini - 13 aprile 2019 Stampa
Sabato 06 Aprile 2019 09:30

S.O.M.S. Trobaso e Dintorni: Val Grande Antiche Immagini


Sabato 13 aprile 2019 - ore 21.00
Salone Parrocchiale di Trobaso


Val Grande
Antiche Immagini

Saluto del rappresentante dell'Ente Parco Nazionale Val Grande.
Immagini di Giuseppe Nicolini.
Canti del Coro Valgrande diretto da Tiziano Sarasini.
Rinfresco del Comitato culturale "Le Donne del Parco" e i prodotti dell'Agriturismo Merina di Cicogna.

 
CAI Verbano: Salecchio Superiore – 10 marzo 2019 Stampa
Sabato 06 Aprile 2019 09:15

Dopo la bella serata propostaci da Paolo Crosa Lenz  su i Walser, “piccolo popolo del silenzio e delle alte montagne”, svoltasi venerdì 8 marzo con grandissima partecipazione di soci, due giorni dopo effettuiamo una escursione a Salecchio, storico nucleo walser, esempio, nelle nostre vallate, della storia e delle tradizioni di queste genti antiche che ancora oggi ci affascinano.Sempre gentilmente accompagnati da Paolo Crosa Lenz (che per tutta la durata dell’escursione risponderà alle nostre domande e aggiungerà, da profondo esperto quale è, ulteriori dettagli alla narrazione di venerdì) ci ritroviamo in località Passo pronti a partire. Siamo 45, per nulla intimoriti dal cielo un po’grigio che ci sovrasta.

CAI Verbano - Salecchio: Salecchio Inferiore e la chiesa CAI Verbano - Salecchio: la vecchia scuola comunale di Salecchio

Seguiamo dapprima la mulattiera asfaltata e successivamente prendiamo un dolce sentiero nel bosco che in breve ci porta a sbucare sui prati di Salecchio Inferiore. Grazie alla presenza di due amici di Paolo, appositamente convocati e resisi disponibili, ci viene aperta la chiesa (di norma visitabile attualmente solo il 15 agosto) di cui ammiriamo i piccoli tesori e la semplice luminosità, poi il cimitero con le sue antiche lapidi, la scuola con l’annessa abitazione della maestra, perfettamente conservata con tanto di banchi, quaderni e suppellettili … un vero tuffo nel passato più profondo della storia delle Alpi. Intorno case e fienili in legno, alcuni ancora orgogliosamente eretti sui caratteristici “funghi” in pietra.

CAI Verbano - Salecchio: le tipiche costruzioni Walser sospese su funghi di pietra CAI Verbano - Salecchio: Salecchio Superiore visto dall'alto
Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Servizi
CAI Verbano Newsletter
Iscriviti, senza alcun impegno, ai notiziari di una o più attività della nostra Sezione:
Privacy e Termini d'uso
Visite in corso
 18 visitatori online
Club Alpino Italiano - Raccolta fondi destinati alla popolazione colpita dal sisma in Italia Centrale - click qui
Qui le informazioni sui percorsi escursionistici 'Da Rifugio a Rifugio': alla conoscenza del Verbano Cusio Ossola - Progetto nell'ambito dei festeggiamenti per il 150° del Club Alpino Italiano e 50° dell'Associazione Sezioni Est Monte Rosa
Scegli di destinare il 5 per mille al CAI Verbano–Intra - Click qui per leggere tutte le informazioni
Bollettino nivometeorologico AINEVA per l'arco alpino italiano
Bollettino per la Svizzera WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF
Montagna Amica e Sicura - Progetto prevenzione e sicurezza del Club Alpino Italiano - Soccorso Alpino - Guide, in collaborazione con tutte le Associazioni dedite alla formazione e/o prevenzione degli incidenti in montagna.
Piemonte Parchi
Meteo VETTA è il servizio on-line di informazione nivo-meteorologica della rete escursionistica piemontese realizzato da Regione Piemonte e Arpa Piemonte.

Previsioni ©ilMeteo.it
Amici del CAI Verbano su Facebook
LoScarpone.CAI.it - Qui sotto sono elencati gli ultimi articoli del Notiziario del Club Alpino Italiano: click sui titoli per leggere il singolo articolo; click su questa immagine di testa per accedere direttamente al Sito LoScarpone.CAI.it
Traduttore di contenuti
Italian English French German Spanish
cheap ballet flats outlet online, Sitemap