I cookie ci aiutano a fornire in modo adeguato i nostri contenuti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Per saperne di più: informativa

Ok e continua
 
Home
23 | 05 | 2018
Benvenuto nel Club Alpino Italiano - Sezione Verbano

5^ edizione de "La Pica da Legn"

La   Sezione Verbano Intra del Club Alpino Italiano organizza la  5^ edizione de  "La Pica da Legn", Concorso che vuole premiare le migliori immagini, le storie, i racconti dei protagonisti della montagna, nonché di ogni ambito dell'ambiente montano. Un’occasione di festa in cui portare nel cuore della città e, ne siamo certi, anche in quello delle persone, le immagini, le parole, la passione, l’entusiasmo di tutti quelli che, come noi del CAI Verbano, amano la montagna e la natura.
La premiazione avverrà la sera del 1° giugno a Verbania, nell'ambito della Festa della Montagna al Lago, una tre giorni di manifestazioni in occasione della storica gara di skyrunning, la "Valle Intrasca Skyrace", quest'anno alla sua 44^ edizione, organizzata dal CAI Verbano Intra e dall’AVIS Verbania.

Il Regolamento con tutti i dettagli per la partecipazione al Concorso

Il modulo di iscrizione in formato Word per la partecipazione al Concorso

Altre informazioni e i Premiati delle passate edizioni

 
AVVISO PER GLI ESCURSIONISTI
L'eccezionale stagione invernale 2013-2014 ha determinato numerosi danni e frane sul sentiero R3 (difficoltà EE) che dal Pian Cavallone porta al Pizzo Marona, rendendone difficile e pericoloso il transito.
E' stato ripristinato e reso agibile, grazie ai lavori effettuati dall'Ente Parco Nazionale Val Grande, il primo tratto che dalla Cappella del Pian Cavallone va al Colle della Forcola, mentre ancora permangono smottamenti nei tratti successivi.
 
Prossimi appuntamenti con il CAI Verbano - Intra Stampa

27 aprile - in Sede Sociale ore 21
Prima serata dedicata alla
Fotografia in Montagna

a cura di
Valeria Ripa e Giuseppe Nicolini

Alpinismo giovanileMaggio  -  Alpinismo Giovanile
Mont´Orfano: prove di orientamento e cenni storici del sito
(con eventuale salita in vetta ).
1 maggio Cossogno - Km verticale
6 maggio Sentiero della Transumanza: Bignasco - Foroglio in Val Bavona (CH).
L’escursione è in Canton Ticino (CH), nella bellissima Vallemaggia e precisamente nella laterale val Bavona. Nel punto in cui la Valle Maggia si divide nelle valli Bavona e Lavizzara si trova Bignasco. Il sentiero della transumanza è stato utile a portare uomini e bestie agli alpeggi, sono stati spesso scavati nella roccia enormi massi, di derivazione glaciale e probabilmente susseguenti a frane e valanghe, sono stati usati come “orti pensili” vista la scarsità di terreno coltivabile. Capillare è la presenza di testimonianze di fede: oratori, cappellette e affreschi si incontrano ovunque e sono sovente di pregevole fattura.
Partenza da Bignasco (m 443) - Mondata - Fontana - Sabbione - Ritorto - Foroglio paese (m 698), cascata di Foroglio.
Ritorno con il postale fino a Bignasco.
Lunghezza percorso km 10.
Difficoltà: T - Dislivello: m +400 -150 - Tempo percorrenza: 2 h 30 min
Partenza alle ore 8.00 da Verbania Intra, P.le Flaim - Successivo ritrovo alle ore 10,00 a Bignasco.
Info: F.Rossi 333 6189973 - M. Totolo 328 5433718
La mappa del percorso
Le prime foto dell'escursione
11 maggio in Sede Sociale ore 21
“Etica del rischio e dinamica di gruppo in montagna”
conversazione di Andrea Bocchiola.
La locandina della serata
13 maggio Escursione e Cicloescursione Intersezionale Est Monte Rosa a tema "La sostenibilità dell'ambiente": Il Trasporto pubblico componente delle escursioni C.A.I.; Il bosco come risorsa della montagna; La cultura per vivere meglio.
A causa di pessime previsioni meteo la manifestazione è annullata

In collaborazione con Parco Nazionale Val Grande e Letteraltura, inserita nel programma CAI e Federparchi - 6^ edizione "In cammino nei Parchi 2018".
L'escursione si svolgerà in valle Vigezzo: Druogno, S.Maria Maggiore, Malesco.
Ritrovo ore 9.00 nel piazzale dietro la stazione FS di Druogno.
In locandina tutti i dettagli.
Info: F.Rossi 333 6189973; ANE Paolo Barcellini
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.estmonterosa.it
Club Alpino Italiano Sezione Verbano-Intra: Caffè in Vetta16 maggio  in Sede Sociale ore 21 - "Caffè in Vetta"
Gramàtica dul dialett da Intra di Bobo Bolognesi - Dàla régula u g’và cuminciàà par pudée scrìv sénza sbagliàa
- Alberti Editore - presentazione di Bobo Bolognesi.
Grazie alla sua trentennale esperienza teatrale dialettale, Mariano Bolognesi (Bobo per gli amici) ha raccolto in questo volume quelle regole che sono presenti in tutte le lingue conosciute, ma che qui sono applicate al dialetto. Al dialetto locale sono finora stati dedicati due dizionari: uno da Giacomo Guilizzoni e l’altro da Wetzel–Marchisio, ma nessuna grammatica è stata finora pubblicata. È una lacuna a cui l’autore ha cercato di porre rimedio perché, come tutti possono costatare, in assenza di regole ciascuno scrive a suo modo convinto di fare la cosa giusta. Il risultato è una babele dialettale di dubbia efficacia. Questo lavoro basato anche su una approfondita ricerca storica, ha l’ambizione di mettere un punto fermo sulla conoscenza e l’uso
del dialetto, con l’intento di salvare dall’oblio un pezzo importante della tradizione locale. Mariano Bolognesi nasce a Intra nel 1938. Ha vissuto l’infanzia all’interno del secondo conflitto mondiale, che ha segnato duramente la sua zona di residenza.
Nel 1944 è miracolosamente sopravvissuto allo scoppio di una bomba a mano nel quale perse invece la vita un suo coetaneo. Nell’autunno del 1947 entrò per la prima volta nel Circolo san Vittore per vestire la divisa “Scout” che lasciò solo nel 1970 per dedicarsi completamente alla famiglia. Nel 1954 sul palco del Circolo san Vittore, con altri ragazzi, debuttò come attore teatrale, un’esperienza necessaria per essere accolti nella “Filodrammatica Rosmini”, da anni attiva in Oratorio. L’anno successivo questo percorso si interruppe per la chiusura del Circolo san Vittore, ma assieme a quei giovani, sotto l’esperta guida di Jarto Fratton egli continuò la sua esperienza teatrale, presso il Circolo A.C.L.I. di via Canna a Intra. Quando nel 1979, a opera di alcuni “vecchi giovani”, nacque la “Cumpagnia dul dialett da Intra”, vi confluì anche il gruppo di Jarto Fratton. È da questa trentennale esperienza teatrale dialettale che ha preso l’avvio il lavoro di ricerca e che oggi si concretizza con questa “Gramàtica dul dialètt da Intra”, che altro non è che il primo lavoro che viene portato a conclusione. Un progetto molto più ampio ed ambizioso è in corso di realizzazione e prevede la pubblicazione delle commedie di Luigi Fioretta (testi e DVD), di una raccolta di poesie e canzoni, tutte rigorosamente in dialetto, ed infine un dizionario.

19 maggio (sabato)  Ciclo escursione: Treno & Bici - Domodossola - Verbania
ll percorso, per buona parte su terra battuta, si sviluppa sulla costa del Fiume Toce tra suggestive visioni di anse fluviali, montagne, boschi, radure e percorre brevi tratti di raccordo su asfalto. L’itinerario non ha dislivelli significativi, quindi non presenta difficoltà.
Lunghezza percorso Km 50.
Difficoltà: MC - Dislivello: m 350 - Tempo percorrenza: 5 h
Partenza alle ore 8.45 da Stazione FFSS di Verbania Pallanza con bici propria; in treno fino a Domodossola.
Info: Avio Braconi 335 8475862 - Gianni Ferretto 347 2435263 
La locandina dell'escursione
27 20 maggio Val Cannobina: Gurro - Piazza - Produrù - Vandra - Alpone - Pian Bozzo - Piota e ritorno Alpone - Fulka - Vanzone - Mergugna – Gurro.
In collaborazione con la Pro Valle Cannobina.
Causa previsione di condizioni meteo inadeguate l'escursione è rimandata a domenica 27 maggio.

Interessante giro ad anello tra gli alpeggi di Gurro che porta sino alla vetta de La Piota (1950 m), la cima posta sulla cresta che divide la Val Cannobina dalla Val Pogallo (Valgrande). La salita è piacevole e porta a un punto panoramico di prim’ordine con vista dei laghi Maggiore e d’Orta, parecchi 4000 vallesani, il Monte Rosa e tanta parte della Valgrande e del Canton Ticino.
Con visita al Museo Etnografico e al Museo Geologico.
Difficoltà: EE - Dislivello: m 1180 - Tempo percorrenza: 6 h 30 m
Partenza alle ore 6.30 da Verbania Intra, P.le Flaim
Successivo ritrovo a Gurro ore 7.30
Info: S.Dresti 335 1327666; P. Zanni 0323 77129; F. Ramoni 0323 587335
In locandina i dettagli dell'escursione
CAI Verbano - 6^ edizione di ''In cammino nei Parchi", da Cappella Fina al Pian Cavallone20 maggio 6^ edizione di "In cammino nei Parchi", da Cappella Fina al Pian Cavallone.
Causa previsione di condizioni meteo inadeguate l'escursione è rimandata a nuova data da definire.
"Sentieri e sapori": una facile escursione per tutti associata alla valorizzazione dei prodotti enogastronomici tipici del territorio.
Inserita nell'ambito delle manifestazioni di "Aspettando la Valle Intrasca Skyrace" e con la collaborazione della Proloco di Miazzina.
Ritrovo a Cappella Fina alle ore 9.30
Difficoltà percorso: T - dislivello 450 m
Info: G.Ferretto 347 2435263; F.Rossi 333 6189973
La locandina con i dettagli della camminata
N.B.: La prevista consegna del defibrillatore al Rifugio del Pian Cavallone è invece rimandata a domenica 27 maggio.
 
Salute, prevenzione e sport in montagna, passione sportiva e rigore scientifico: Convegno all'Istituto Auxologico Italiano - 25 maggio 2018 Stampa
Martedì 15 Maggio 2018 20:00

Venerdì 25 maggio 2018 ore 20.30
Villa Caramora - Verbania Intra

Salute, prevenzione e sport in montagna

La passione sportiva della Valle Intrasca Skyrace
incontrerà il rigore scientifico dell’Istituto Auxologico Italiano

Interverranno:
Prof. Parati Gianfranco, Direttore Scientifico

Dott.ssa Bevilacqua Ileana, Dietista

Dott.ssa Parisio Cinzia, L. Scienze Motorie
Dott.ssa Varallo Giorgia, Psicologa della salute
Dott. Gobbi Michele, L. Scienze Motorie e Biologia
Dott. Tanzi Massimo, Medico dello Sport

Ospite della serata: Damiano Lenzi, Campione del Mondo di sci alpinismo 2017

Ingresso libero

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Salute, prevenzione e sport in montagna: La passione sportiva della Valle Intrasca Skyrace incontrerà il rigore scientifico dell’Istituto Auxologico Italiano Salute, prevenzione e sport in montagna: La passione sportiva della Valle Intrasca Skyrace incontrerà il rigore scientifico dell’Istituto Auxologico Italiano

 
CAI Verbano - Sentiero della Transumanza: Bignasco - Foroglio in Val Bavona (CH) – 6 maggio 2018 Stampa
Lunedì 14 Maggio 2018 22:00

”…L’escursione è in Canton Ticino (CH), nella bellissima Vallemaggia e precisamente nella laterale Val Bavona. Nel punto in cui la Valle Maggia si divide nelle valli Bavona e Lavizzara si trova Bignasco.
Il sentiero  della transumanza è stato utile a portare uomini e bestie agli alpeggi, sono stati spesso scavati nella roccia enormi massi di derivazione glaciale e probabilmente susseguenti a frane e valanghe, usati come “orti pensili” vista la scarsità di terreno coltivabile. Capillare è la presenza di testimonianze di fede : oratori , cappellette ed affreschi si incontrano ovunque e sono sovente di pregevole fattura…”
Già leggendo queste parole  ho immaginato  che la giornata sarebbe stata alquanto  interessante, aggiungendoci poi il poco dislivello e la difficoltà T … è alla mia “portata”.

CAI Verbano - Sentiero della Transumanza: Bignasco - Foroglio in Val Bavona (CH): indicazioni del percorso CAI Verbano - Sentiero della Transumanza: Bignasco - Foroglio in Val Bavona (CH): sosta tra massi erratici

Ritrovo a Verbania Intra, ore 8.00 partenza, naturalmente siamo in tanti anche oggi, cicaleccio continuo, ritrovo anche Pieranna e Franco  dopo un lungo inverno. Il presidente - Franco Rossi - solerte come sempre, prova a far la conta, 32 no 33, ma tant’è, dopo esserci ben distribuiti per l’utilizzo di meno automobili possibili, si parte per la Svizzera !!  La giornata è splendida, il sole caldo, osservo il Lago Maggiore, le case sulla riva e non, giardini fioriti di azalee multicolori, le piante splendenti, di un bel verde novello.
La primavera incanta… Dopo un paio di soste per ricompattare la colonna di automobili, entriamo in Val Maggia : prati, l’erba già alta, pronta per il taglio, il fiume impetuoso, di questi tempi ricco di acque spumeggianti…. Lasciamo le auto a Bignasco e scarponi ai pieni ci incamminiamo lungo il sentiero della transumanza, largo, morbido, in mezzo ai boschi, castagni dai tronchi grossi e contorti, i rami che si allungano verso il sole. Sosta  in uno spiazzo, a ricompattare il gruppo, un sorso d’acqua, davanti a noi  sullo sfondo alte montagne, al centro il Basodino, con il suo bel nevaio, la Valle Formazza è al di là … Si prosegue  sul sentiero e poi brevemente lungo la strada asfaltata … una striscia bianca di  vernice attraversa la strada segno di confine tra la Val Bavona e la Valle Maggia. Precisi gli amici Svizzeri!

CAI Verbano - Sentiero della Transumanza: Bignasco - Foroglio in Val Bavona (CH): gli splui, ricoveri per il bestiame CAI Verbano - Sentiero della Transumanza: Bignasco - Foroglio in Val Bavona (CH): enorme castagno
Leggi tutto...
 
CAI Verbano - Pieve Vergonte: visita guidata alla miniera d’oro della Val Toppa - 22 aprile 2018 Stampa
Domenica 13 Maggio 2018 20:00

Rieccoci… Rieccomi…  l’escursione di oggi è stata preceduta da una serata presso la sede del Cai Verbano nella quale la guida escursionistica  ambientale Mauro Conti ha ben illustrato e spiegato a parole e con immagini la storia delle miniere aurifere  della Val Toppa, sopra Pieve Vergonte, che oggi , in tanti, ben ritrovati , ci apprestiamo  a visitare!!
Ci ritroviamo tutti a Pieve Vergonte, in  Val d’Ossola, tanti amici, sorridenti , per  me  è la prima “uscita “ con  il mio Cai dopo un inverno  lungo e… silenzioso, ma tant’è oggi ritrovo Lucia, Carla, Carlina,…. Gianni, Franco, Alberto , Massimo… Il cicaleccio è un frastuono, ma Mauro ci riporta all’ordine invitandoci a partire solerti. Ci fermiamo quasi subito, in una piazzetta , intorno ad un”monumento” che assomiglia ad una fontana, ma che, come ben spiega la nostra guida, è un ”arastrass“, una specie di molino usato per la macina dei minerali e l’estrazione  dell’oro…  Si riparte, passando per il paese, in ordine sparso, osservando case fiorite, alcuni  asini e cavalli. Il sentiero sale, dolcemente ripido, ben tenuto, in mezzo  a boschi di castagni, betulle e poi bellissimi faggi.

CAI Verbano - Pieve Vergonte, alla miniera d´oro della Val Toppa: la Casa del Minatore CAI Verbano - Pieve Vergonte, alla miniera d´oro della Val Toppa: in miniera

Ogni tanto Mauro si ferma, per spiegare qualche particolarità: il sentiero ora è largo, di fianco, a terra, grossi tronchi, per lo scivolamento dei carichi, la discesa di grosse slitte… le struse . Le donne salivano dal paese con grosse casse di esplosivi sulle spalle, gli uomini in miniera …. Penso e rifletto sulla loro fatica, quotidiana, più ore di lavoro, più guadagno… Sacrifici… Riprendo i miei  passi , dopo avere ascoltato la storia di Santa Barbara, patrona dei minatori, uccisa dal padre  che non la voleva cristiana. In occasione della sua festa i minatori mettevano degli esplosivi in “coppelle” - così informa Mauro -  per poi farli esplodere in fuochi d’artificio.  Dopo aver ripreso fiato, si sale ancora, una polveriera, per il deposito degli esplosivi,  un torrente. Intravvedo un bel prato, qualche baita ben tenuta e la CA’ BIANCA, la Casa del Minatore, dove veniamo accolti festosamente da chi ci preparerà anche la polenta… Panorama splendido sulla piana del Toce, le cime ancora innevate là in fondo, il Cistella, Il Corno, l’Arbola.

CAI Verbano - Pieve Vergonte, alla miniera d´oro della Val Toppa: Rio Marmazza CAI Verbano - Pieve Vergonte, alla miniera d´oro della Val Toppa: molinetto piemontese ''Arastras''
Leggi tutto...
 
CAI Verbano: sci alpinistica in Val di Rhêmes (V.d’Aosta) Punta Calabre (Pointe de Bazel), versante nord per il ghiacciaio di Tsanteleina - 21-22 aprile 2018 Stampa
Domenica 06 Maggio 2018 20:04

Anche quest'anno la nostra Sezione è riuscita a portare a termine un'uscita scialpinistica di due giorni; visto il gradimento dell'esperienza dell'anno scorso, abbiamo pensato di riproporre un' escursione che ricalcava per periodo, luoghi e difficoltà la gita in Valgrisenche del 2017.
Quest'anno la meta stabilita era la Punta Calabre (o Pointe de Bazel per i francesi), sempre in Valle d’Aosta, alla testata della val di Rhêmes. Si tratta di un classico (e lungo) itinerario primaverile che parte poco oltre il capoluogo della valle, Rhêmes Notre-Dames, a circa 1.750 m di quota per arrivare ai 3.445 della cima passando per il rifugio Benevolo a 2.285.

CAI Verbano: sci alpinistica in Val di Rhêmes (V.d’Aosta) Punta Calabre: Rifugio Benevolo CAI Verbano: sci alpinistica in Val di Rhêmes (V.d’Aosta) Punta Calabre: sul circo glaciale di Soches

Come sempre per queste escursioni, l'adesione è stata “al limite” per le disponibilità di pernottamento: abbiamo partecipato infatti in 16 occupando una buona parte di rifugio (con orgoglio registriamo la massiccia presenza di scialpiniste, che hanno rappresentato un 1/3 dei partecipanti).
Il primo giorno quindi salita al rifugio con poco più' di 550 m di dislivello ma … con 3 ore abbondanti di marcia e uno sviluppo pari a quello del giorno seguente ma che prevedeva un dislivello doppio! Ma si sa, le gite primaverili sono così: lunghe, faticose ma che riempiono la giornata intera.
Al mattino della domenica partenza alle prime luci dell'alba, dopo un'ora e mezza circa siamo sul primo dei due ghiacciai da attraversare: il ghiacciaio di Tsanteleina che costeggia la parete Est della Granta Parei. Successivamente arriviamo al circo glaciale di Soches e da lì in un'ora circa di salita raggiungiamo la cima.

CAI Verbano: sci alpinistica in Val di Rhêmes (V.d’Aosta) Punta Calabre: sulla Punta Calabre

La discesa risente delle condizioni meteorologiche di quei giorni, con un caldo impressionante e un rigelo notturno solo alle quote elevate. Ma, si sa, fare 1.700 m di dislivello in discesa sugli sci a fine aprile significa trovare neve di tutti i tipi: partiamo con la crosta, e arriviamo a Rhêmes con un metro abbondante di neve completamente fradicia.
Poco importa, due giorni di “grande” scialpinismo in un ambiente di alta montagna al cospetto di pareti impressionanti come la Granta Parei e con una compagnia affiatata e amichevole. Questo è quello che conta, l'essenza dell'andare in montagna.
Alla fine, da parte di tutti, un arrivederci al prossimo anno.

Le foto dell'escursione

 
Sui sentieri dell’entroterra verbanese - sentiero “Io vivo qui - i 7 campanili” - 28 gennaio 2018 Stampa
Venerdì 09 Febbraio 2018 20:00

I sette campanili, io vivo qui.  La tradizione sui sentieri dell’entroterra verbanese con il CAI Verbano-Intra.
Dopo la serata di presentazione di venerdì scorso, per il CAI Verbano-Intra è giunto il momento di inaugurare la stagione escursionistica con il tradizionale giro de “I sette campanili”.
Ben 85 persone hanno partecipato all’escursione che, partendo da Suna, passa sui sentieri che portano a Cavandone, Bieno, Santino, Rovegro, Cossogno e Unchio, Trobaso per poi tornare a Suna.

CAI Verbano – Sui sentieri dell’Entroterra Verbanese – 'I 7 Campanili': sosta alla Torraccia CAI Verbano – Sui sentieri dell’Entroterra Verbanese – 'I 7 Campanili': l'incontro con gli Escursionisti Val Grande a Rovegro

I nostri camminatori sono stati accolti a Rovegro, come ormai succede da ben 25 anni, da Rachele, Dario e Stefano che hanno offerto bibite, bevande calde, buon vino, panettone e pandoro a tutti i partecipanti; la Sezione del CAI, per ringraziarli della storica ospitalità ha donato loro una stampa in serie numerata e limitata di un’opera del Maestro Carlo Rapp.
Arrivati a Cossogno, dopo aver camminato e sostato in vari angoli del nostro territorio ascoltando l’amico Guido Canetta che ha condiviso con il gruppo le sue conoscenze storiche ed alcuni aneddoti legati ai vari luoghi toccati dal percorso, gli escursionisti si sono seduti a tavola al Circolo per un ottimo pranzo in compagnia; agli 85 camminatori si sono unite altre 14 persone. Il momento del pranzo è stato un momento di vera festa con scambi di opinioni sul percorso, pareri sui programmi per le prossime domeniche e gioiosi ricordi di quelle passate; il momento conviviale si è concluso, all’esterno del Circolo di Cossogno, con il canto “La Montanara”, e cosa altro avrebbero potuto cantare gli amanti della montagna?

CAI Verbano – Sui sentieri dell’Entroterra Verbanese – 'I 7 Campanili': il Ponte Romano tra Rovegro e Cossogno CAI Verbano – Sui sentieri dell’Entroterra Verbanese – 'I 7 Campanili': foto di gruppo al Motto di Unchio

Gli escursionisti si sono poi rimessi in marcia verso Unchio, passando per “il motto” per poi dirigersi, lungo il sentiero che costeggia il torrente San Bernardino, verso Suna, il punto di partenza.
Arrivati al parcheggio si sono salutati e dati appuntamento alla prossima escursione.

Le foto dell'escursione

 
CAI Verbano: Ciaspolata in notturna allo Spalavera – 3 febbraio 2018 Stampa
Mercoledì 07 Febbraio 2018 08:00

Sabato scorso, 3 febbraio, il CAI Verbano-Intra ha rispettato l’appuntamento con la luna piena sul Monte Spalavera.
Il gruppo si è ritrovato alle 18 a Intra per partire verso l’alpe Colle dove sono state lasciate le auto.
Caricati gli zaini sulle spalle l’allegra compagnia si è incamminata lungo il sentiero che porta in vetta al Monte Spalavera; dopo qualche centinaio di metri, usciti dal bosco, hanno trovato il  percorso segnato da una serie di torce posizionate ed accese da un volenteroso trio che ha preceduto il gruppo per regalare a tutti il suggestivo spettacolo della via e della vetta illuminati da una luce diversa da quella delle lampade frontali.

CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: allestimento del percorso CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: lungo la salita

Alcuni fortunati camminatori solitari hanno potuto godere dall’alto lo spettacolo delle torce che illuminavano il percorso e le lampade frontali che si muovevano al ritmo dei passi dei ciaspolatori.
Arrivati in vetta, giusto il tempo di fare qualche foto, bere un poco di tè caldo e, dopo una veloce conta dei presenti, che si è fermata a 25, il gruppo è ripartito per andare a completare la serata con una spaghettata in allegria.

CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: lungo la salita, Avio apripista CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: foto ricordo sulla vetta

Anche questa volta gli organizzatori del CAI Verbano-Intra hanno visto premiati i loro sforzi.

Le foto dell'escursione

 
Scuola di Escursionismo Est Monte Rosa: 3° Corso di Escursionismo in ambiente innevato (EAI1) - 18 gennaio - 22 marzo 2018 Stampa
Lunedì 01 Gennaio 2018 08:00

Scuola di Escursionismo Est Monte Rosa - 3° Corso di Escursionismo in ambiente innevato (EAI1)

La Scuola di Escursionismo
Est Monte Rosa

dal 18 gennaio al 22 marzo 2018

organizza

3° Corso di Escursionismo in ambiente innevato
(EAI1) con racchette da neve

Si rivolge ai Soci, neofiti e non, che vogliono frequentare in modo consapevole la montagna innevata con l’ausilio delle racchette da neve.
Ha la finalità di trasmettere le nozioni culturali, tecniche e pratiche per saper organizzare in autonomia e con competenza escursioni in ambiente su percorsi con difficoltà EAI e di apprendere ai fini della cultura della sicurezza la funzione di ARTVA, pala e sonda.

Il corso consiste di 5 serate di lezioni teoriche e 4 uscite in ambiente ed è aperto a tutti gli iscritti C.A.I. maggiorenni in regola con il tesseramento 2018.

I posti sono limitati, l’iscrizione entro il 17 gennaio 2018, per ulteriori informazioni scaricare il pieghevole con il programma sotto allegato oppure scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Qui il programma completo e tutte le informazioni relative al Corso

 

Cari Soci, cari Amici della nostra Sezione, cari Frequentatori del Rifugio al Pian Cavallone,

nei giorni scorsi, sui siti internet cappef.com e  hikr.org, è stato pubblicato il resoconto di una gita al Monte Todano, con commenti denigratori e derisori nei confronti del nostro Rifugio al Pian Cavallone.

Qui la pagina su cappef.com con la mail al nostro presidente

Qui la pagina su hikr.org

Chi ci conosce sa quanta passione ed energia dedichiamo al nostro Rifugio e quindi, nell'accettare ogni critica costruttiva, rifiutiamo invece i commenti insensati e sconclusionati e per questo vogliamo farvi partecipi della replica alle pesanti parole del Sig. Flavio Cappelletti.

Qui la nostra risposta al Sig. Flavio Cappelletti

Con amicizia
Il Consiglio Direttivo del Club Alpino Italiano Sezione Verbano

 
Altri articoli...
Servizi
CAI Verbano Newsletter
Iscriviti, senza alcun impegno, ai notiziari di una o più attività della nostra Sezione:
Privacy e Termini d'uso
Visite in corso
 12 visitatori online
Club Alpino Italiano - Raccolta fondi destinati alla popolazione colpita dal sisma in Italia Centrale - click qui
Qui le informazioni sui percorsi escursionistici 'Da Rifugio a Rifugio': alla conoscenza del Verbano Cusio Ossola - Progetto nell'ambito dei festeggiamenti per il 150° del Club Alpino Italiano e 50° dell'Associazione Sezioni Est Monte Rosa
Scegli di destinare il 5 per mille al CAI Verbano–Intra - Click qui per leggere tutte le informazioni
Bollettino nivometeorologico AINEVA per l'arco alpino italiano
Bollettino per la Svizzera WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF
Montagna Amica e Sicura - Progetto prevenzione e sicurezza del Club Alpino Italiano - Soccorso Alpino - Guide, in collaborazione con tutte le Associazioni dedite alla formazione e/o prevenzione degli incidenti in montagna.
Piemonte Parchi
Meteo VETTA è il servizio on-line di informazione nivo-meteorologica della rete escursionistica piemontese realizzato da Regione Piemonte e Arpa Piemonte.

Previsioni ©ilMeteo.it
Amici del CAI Verbano su Facebook
LoScarpone.CAI.it - Qui sotto sono elencati gli ultimi articoli del Notiziario del Club Alpino Italiano: click sui titoli per leggere il singolo articolo; click su questa immagine di testa per accedere direttamente al Sito LoScarpone.CAI.it
Traduttore di contenuti
Italian English French German Spanish