I cookie ci aiutano a fornire in modo adeguato i nostri contenuti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Per saperne di più: informativa

Ok e continua
 
Home
20 | 02 | 2018
Benvenuto nel Club Alpino Italiano - Sezione Verbano
AVVISO PER GLI ESCURSIONISTI
L'eccezionale stagione invernale 2013-2014 ha determinato numerosi danni e frane sul sentiero R3 (difficoltà EE) che dal Pian Cavallone porta al Pizzo Marona, rendendone difficile e pericoloso il transito.
E' stato ripristinato e reso agibile, grazie ai lavori effettuati dall'Ente Parco Nazionale Val Grande, il primo tratto che dalla Cappella del Pian Cavallone va al Colle della Forcola, mentre ancora permangono smottamenti nei tratti successivi.
 
Prossimi appuntamenti con il CAI Verbano - Intra Stampa
2 febbraio “Un inverno (e non solo) in Val Grande.
Tim, tedesco italianizzato e guida escursionistica del VCO, racconta la sua esperienza nel cuore verde e segreto della Val Grande” a cura di Tim Shaw.
La locandina della serata
3 febbraio (sabato)  Ciaspolata in notturna alla Spalavera - con spaghettata finale a Pian di Sole (da prenotare)
Dolce e chiara è la notte e senza vento,
E queta sovra i tetti e in mezzo agli orti
Posa la luna, e di lontan rivela
Serena ogni montagna.
(G. Leopardi)

E’ la tradizionale salita al chiaro di luna su uno dei più bei punti panoramici delle nostre montagne... con finale in convivialità.
Partenza alle ore 18.00 da Verbania Intra, Corso Cairoli - P.le Supermercato Penny (davanti ex Collegio San Luigi)
Info: F.Rossi 333 6189973; A.Braconi 335 8475862
Club Alpino Italiano Sezione Verbano-Intra: Caffè in Vetta14 febbraio "Caffè in Vetta": Il cantiere del Duomo di Milano - Dai maestri del lago di Lugano a Leonardo, a cura di Clara Moschini, Silvana Editoriale - presentazione di Clara Moschini.
Il volume rappresenta un racconto serrato e avvincente che fa “parlare” e “rivivere” le fonti archivistiche sui primi cento anni di attività della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, sicuramente il periodo più signifìcativo e complesso della costruzione che vede lo straordinario contributo dei maestri del lago di Lugano, oltre alla presenza di Leonardo da Vinci e Donato Bramante. Inedite e suggestive immagini raccontano la vita quotidiana in uno dei più importanti cantieri di cattedrali tra quelli italiani ed europei: gli strumenti del lavoro, gli infortuni, gli scioperi in un contesto in cui si alternano pestilenze, carestie e differenti scenari politici. La Fabbrica del Duomo rappresenta un esempio unico di complessità organizzativa, con aspetti di assoluta novità. L’esplorazione di questa realtà, una delle massime espressioni delle capacità tecniche e artistiche della società medievale, consente di conoscere in modo vivo e diretto la vita nei cantieri delle cattedrali.
18 febbraio Escursionismo con ciaspole e scialpinismo in alta Val Bognanco.
“Benvenuti in paradiso” si legge a San Bernardo! località di partenza dei due itinerari sulla neve sotto riportati tra lariceti, laghi, dolci declivi: “La neve e il suo magnifico silenzio. Non ce n’è un altro che valga il nome di silenzio, oltre quello della neve sul tetto e sulla terra”. (Erri De Luca)
Itinerario con ciaspole:
San Bernardo - Lago di Arza - Alpe Monscera - Rifugio Gattascosa - San Bernardo
Difficoltà: MR - Dislivello: m 450 - Tempo percorrenza: ore 4
Dimostrazione di autosoccorso in valanga e ricerca ARTVA
Consigliata dotazione ARTVA
Il percorso previsto dell'escursione
Info: Marcello Totolo 328 5433718; F. Rossi 333 6189973;
Itinerario scialpinistico:
San Bernardo – Bocchetta di Gattascosa – Cima Mattaroni
Difficoltà: F+/S2 - Dislivello: m 610 - Tempo percorrenza: ore 2
Obbligatoria dotazione ARTVA, pala e sonda
Info: Marco Canetta 348 2610699
Per entrambi gli itinerari, partenza alle ore 8.00 da Verbania Suna, P.le Cimitero
Le prime foto dell'escursione
 
Sui sentieri dell’entroterra verbanese - sentiero “Io vivo qui - i 7 campanili” - 28 gennaio 2018 Stampa
Venerdì 09 Febbraio 2018 20:00

I sette campanili, io vivo qui.  La tradizione sui sentieri dell’entroterra verbanese con il CAI Verbano-Intra.
Dopo la serata di presentazione di venerdì scorso, per il CAI Verbano-Intra è giunto il momento di inaugurare la stagione escursionistica con il tradizionale giro de “I sette campanili”.
Ben 85 persone hanno partecipato all’escursione che, partendo da Suna, passa sui sentieri che portano a Cavandone, Bieno, Santino, Rovegro, Cossogno e Unchio, Trobaso per poi tornare a Suna.

CAI Verbano – Sui sentieri dell’Entroterra Verbanese – 'I 7 Campanili': sosta alla Torraccia CAI Verbano – Sui sentieri dell’Entroterra Verbanese – 'I 7 Campanili': l'incontro con gli Escursionisti Val Grande a Rovegro

I nostri camminatori sono stati accolti a Rovegro, come ormai succede da ben 25 anni, da Rachele, Dario e Stefano che hanno offerto bibite, bevande calde, buon vino, panettone e pandoro a tutti i partecipanti; la Sezione del CAI, per ringraziarli della storica ospitalità ha donato loro una stampa in serie numerata e limitata di un’opera del Maestro Carlo Rapp.
Arrivati a Cossogno, dopo aver camminato e sostato in vari angoli del nostro territorio ascoltando l’amico Guido Canetta che ha condiviso con il gruppo le sue conoscenze storiche ed alcuni aneddoti legati ai vari luoghi toccati dal percorso, gli escursionisti si sono seduti a tavola al Circolo per un ottimo pranzo in compagnia; agli 85 camminatori si sono unite altre 14 persone. Il momento del pranzo è stato un momento di vera festa con scambi di opinioni sul percorso, pareri sui programmi per le prossime domeniche e gioiosi ricordi di quelle passate; il momento conviviale si è concluso, all’esterno del Circolo di Cossogno, con il canto “La Montanara”, e cosa altro avrebbero potuto cantare gli amanti della montagna?

CAI Verbano – Sui sentieri dell’Entroterra Verbanese – 'I 7 Campanili': il Ponte Romano tra Rovegro e Cossogno CAI Verbano – Sui sentieri dell’Entroterra Verbanese – 'I 7 Campanili': foto di gruppo al Motto di Unchio

Gli escursionisti si sono poi rimessi in marcia verso Unchio, passando per “il motto” per poi dirigersi, lungo il sentiero che costeggia il torrente San Bernardino, verso Suna, il punto di partenza.
Arrivati al parcheggio si sono salutati e dati appuntamento alla prossima escursione.

Le foto dell'escursione

 
CAI Verbano: Ciaspolata in notturna allo Spalavera – 3 febbraio 2018 Stampa
Mercoledì 07 Febbraio 2018 08:00

Sabato scorso, 3 febbraio, il CAI Verbano-Intra ha rispettato l’appuntamento con la luna piena sul Monte Spalavera.
Il gruppo si è ritrovato alle 18 a Intra per partire verso l’alpe Colle dove sono state lasciate le auto.
Caricati gli zaini sulle spalle l’allegra compagnia si è incamminata lungo il sentiero che porta in vetta al Monte Spalavera; dopo qualche centinaio di metri, usciti dal bosco, hanno trovato il  percorso segnato da una serie di torce posizionate ed accese da un volenteroso trio che ha preceduto il gruppo per regalare a tutti il suggestivo spettacolo della via e della vetta illuminati da una luce diversa da quella delle lampade frontali.

CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: allestimento del percorso CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: lungo la salita

Alcuni fortunati camminatori solitari hanno potuto godere dall’alto lo spettacolo delle torce che illuminavano il percorso e le lampade frontali che si muovevano al ritmo dei passi dei ciaspolatori.
Arrivati in vetta, giusto il tempo di fare qualche foto, bere un poco di tè caldo e, dopo una veloce conta dei presenti, che si è fermata a 25, il gruppo è ripartito per andare a completare la serata con una spaghettata in allegria.

CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: lungo la salita, Avio apripista CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: foto ricordo sulla vetta

Anche questa volta gli organizzatori del CAI Verbano-Intra hanno visto premiati i loro sforzi.

Le foto dell'escursione

 
Scuola di Escursionismo Est Monte Rosa: 3° Corso di Escursionismo in ambiente innevato (EAI1) - 18 gennaio - 22 marzo 2018 Stampa
Lunedì 01 Gennaio 2018 08:00

Scuola di Escursionismo Est Monte Rosa - 3° Corso di Escursionismo in ambiente innevato (EAI1)

La Scuola di Escursionismo
Est Monte Rosa

dal 18 gennaio al 22 marzo 2018

organizza

3° Corso di Escursionismo in ambiente innevato
(EAI1) con racchette da neve

Si rivolge ai Soci, neofiti e non, che vogliono frequentare in modo consapevole la montagna innevata con l’ausilio delle racchette da neve.
Ha la finalità di trasmettere le nozioni culturali, tecniche e pratiche per saper organizzare in autonomia e con competenza escursioni in ambiente su percorsi con difficoltà EAI e di apprendere ai fini della cultura della sicurezza la funzione di ARTVA, pala e sonda.

Il corso consiste di 5 serate di lezioni teoriche e 4 uscite in ambiente ed è aperto a tutti gli iscritti C.A.I. maggiorenni in regola con il tesseramento 2018.

I posti sono limitati, l’iscrizione entro il 17 gennaio 2018, per ulteriori informazioni scaricare il pieghevole con il programma sotto allegato oppure scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Qui il programma completo e tutte le informazioni relative al Corso

 

Cari Soci, cari Amici della nostra Sezione, cari Frequentatori del Rifugio al Pian Cavallone,

nei giorni scorsi, sui siti internet cappef.com e  hikr.org, è stato pubblicato il resoconto di una gita al Monte Todano, con commenti denigratori e derisori nei confronti del nostro Rifugio al Pian Cavallone.

Qui la pagina su cappef.com con la mail al nostro presidente

Qui la pagina su hikr.org

Chi ci conosce sa quanta passione ed energia dedichiamo al nostro Rifugio e quindi, nell'accettare ogni critica costruttiva, rifiutiamo invece i commenti insensati e sconclusionati e per questo vogliamo farvi partecipi della replica alle pesanti parole del Sig. Flavio Cappelletti.

Qui la nostra risposta al Sig. Flavio Cappelletti

Con amicizia
Il Consiglio Direttivo del Club Alpino Italiano Sezione Verbano

 
CAI Verbano: Serata degli Auguri e Concerto di Natale - 8 dicembre 2017

CAI Verbano e Associazione Amici del Cuore: Concerto di Natale e Serata degli Auguri
Venerdì 8 dicembre 2017 - ore 21.00

Sala SOMS Società Operaia di Mutuo Soccorso
Via De Bonis, 36 - Verbania Intra


Serata degli Auguri e
Concerto di Natale


Madiana Zigliani, soprano
Roberto Olzer, pianoforte
Riccardo Cerutti, tromba
Marco Rainelli, flauto
Con la partecipazione del tenore Damiano Colombo

Voce narrante Raffaella Gambuzzi


Il ricavato della serata sarà devoluto all’Associazione Amici del Cuore, grazie alla quale molto presto il nostro Rifugio al Pian Cavallone sarà dotato di un defibrillatore.

Ingresso libero

 
Presentazione Programma escursionistico 2018 del Club Alpino Italiano Sezioni Est Monte Rosa al Teatro "La Fabbrica" di Villadossola - 30 novembre 2017 Stampa
Giovedì 16 Novembre 2017 18:15

Presentazione Programma escursionistico 2018 del Club Alpino Italiano Sezioni Est Monte Rosa
Giovedì 30 novembre 2017 - ore 21.00

Teatro "La Fabbrica" di Villadossola

Le Sezioni Est Monte Rosa del Club Alpino Italiano
presentano il
Programma Escursionistico 2018

Con la partecipazione dei ragazzi
del Liceo "Spezia" di Domodossola

ed il Gruppo Fotografico Ossolano "La Cinefoto"


Una serata con un vasto programma di contenuti culturali: musica e letture di montagna curate dagli studenti del Liceo Spezia di Domodossola, illustrazione dei "Grandi temi" escursionistici e del Rapporto CAI - Scuola, proiezione di fantastiche immagini della montagna da parte di Mario Pasqualini del Gruppo Fotografico Ossolano "La Cinefoto".

Preparazione musica e testi a cura di Elena Bonalumi
Coordinamento della serata di Danila Tassinari del CAI di Villadossola

Con il patrocinio del Comune di Villadossola, Lago Maggiore Letteraltura, Parco Nazionale della Val Grande, Gruppo Fotografico Ossolano La Cinefoto, Geo4Map, Associazione Musica in Quota.

 
CAI Verbano - Giro dei Paesi della Valle Intrasca - Incontro tra le Genti - 16^ edizione - 22 ottobre 2017 Stampa
Martedì 24 Ottobre 2017 22:00

“È la tradizionale camminata autunnale, su mulattiere e vecchi sentieri di collegamento degli innumerevoli paesi posti nella valle alle spalle di Verbania, per conservarne la fruibilità, per incontrare le genti che ancora vi vivono, per un momento di autentica convivialità …..”
Ultima gita del CAI VERBANO, come da calendario 2017, un motivo in più  per rivedere  e salutare le amiche e gli amici, qualcuno lo ritroverò  nel mio girovagare per montagne, per qualcun altro   è un arrivederci al prossimo anno, ma tant’è, oggi è un ritrovarsi nuovamente, tutti insieme, per  camminare su vecchi sentieri e mulattiere, abbracciati dai colori autunnali, che ormai ben si distinguono  nei boschi, nelle foglie secche  sui sentieri, sulle piante, negli orti …
Si parte da Cambiasca, siamo in tanti come sempre, cicaleccio continuo, qualche risata , Marta e Lucia, le capo gita, che radunano, compattano  e, solerte, invitano a partire , perché la gita è  una camminata, ma sarà molto lunga  e le giornate si stanno accorciando…
In fila, con Marta ed il suo cane, là davanti, e Lucia, per una volta a far da scopa…

CAI Verbano - Giro dei Paesi della Valle Intrasca, 16^ ed.: ritrovo all'alba a Cambiasca CAI Verbano - Giro dei Paesi della Valle Intrasca, 16^ ed.: sosta con colazione a Caprezzo

Prima tappa: Ramello, frazione di Cambiasca, un paesino, con l’immancabile chiesa, il sacrestano con un cestone  di fette di zucche  che depone ai piedi dell’altare per la benedizione, perché oggi, domenica, durante  la messa  verranno benedetti i frutti della terra. Riscoperta di tradizioni, che mi lasciano sorpresa per la loro semplicità… In fila  percorriamo un sentiero  tra le case e poi  in mezzo ad orti che lasciano  vedere,  appunto , i loro frutti: porri, grosse verze dalle foglie rossastre, sedani …  crisantemi fioriti, è la loro stagione! Il sentiero sale, ogni tanto attraversato dalla  strada asfaltata  che ai più non piace; l’autunno  si lascia ammirare, è bello camminare in questi colori, sembrano dare energia, comunque sono delizia per i nostri occhi! Si sale ancora attraverso una mulattiera che un tempo veniva percorsa quotidianamente dalle genti, guardo all’insù, il campanile di un’altra chiesa svetta per farsi intravvedere  ed incoraggiare, attraversiamo il paese  di Caprezzo salendo gradini ripidi, intravvedo cortili ben tenuti, belle case, ancora fiori alle finestre…. Sul piazzale della Chiesa  alcune Signore di Caprezzo, sorridenti, ci accolgono  offrendo te caldo e fette di torta  che accettiamo, naturalmente più che volentieri…  Ospitalità generosa e sorridente, d’altri tempi…

CAI Verbano - Giro dei Paesi della Valle Intrasca, 16^ ed.: da Caprezzo a Ponte Nivio CAI Verbano - Giro dei Paesi della Valle Intrasca, 16^ ed.: sotto Intragna
Leggi tutto...
 
CAI Verbano - Via ferrata “dei Picasass” al monte Camoscio - 15 ottobre 2017 Stampa
Venerdì 20 Ottobre 2017 18:00

L’appuntamento è alle 8 del mattino, davanti al camping “La tranquilla” e tutti ci chiediamo: ma perché così presto? Comunque ormai siamo in ballo e dobbiamo ballare.
Ci contiamo: siamo in 12, un numero non troppo esiguo da farci pensare di aver sbagliato la proposta, ma nemmeno grande, da gestire quindi senza problemi. Abbiamo anche una neofita, Antonella, che è alla sua prima esperienza su una ferrata…
Appena siamo tutti pronti affrontiamo la salita che ci porterà all’attacco della ferrata, dapprima su un tratto di strada piuttosto ripido che arriva all’acquedotto, poi su un sentiero molto dissestato che si arrampica sulla montagna. In circa 40 minuti arriviamo alla piazzola da cui parte la via.
Verificata l’attrezzatura ed indossati imbrago, caschetto e preparati con moschettoni siamo pronti ad affrontare la salita. Apre la via Michele, che ha partecipato alla realizzazione della ferrata, per ultimo Enrico che si accolla la responsabilità di vegliare su Antonella, ed in mezzo tutti gli altri. La salita non presenta difficoltà particolari: richiede solo una certa forza nelle braccia per poter salire utilizzando le scale verticali e gli appigli sulla parete. La roccia   granitica è molto bella, “tiene” benissimo e non si frantuma sotto i piedi, non è scivolosa e non ci sono particolari rischi di smuovere sassi che potrebbero cadere su chi sta salendo dopo di noi.

CAI Verbano - Via ferrata ''dei Picasass'' al monte Camoscio: un momento della salita CAI Verbano - Via ferrata ''dei Picasass'' al monte Camoscio: il ponte tibetano

La giornata è stupenda: ottima visibilità, temperatura gradevole, addirittura troppo alta per la stagione, niente vento… insomma, condizioni ideali e man mano che saliamo siamo colpiti dalla bellezza del panorama che si presenta ai nostri occhi. Il lago illuminato dal sole, le montagne che lo circondano e lo sovrastano, le isole Borromee ci ricordano che abbiamo la fortuna di abitare in uno dei posti più belli del mondo, anche se spesso non ce ne rendiamo conto. Proprio per goderci il panorama saliamo con calma e spesso ci fermiamo in piccole piazzole in modo da ricompattare il gruppo.

CAI Verbano - Via ferrata ''dei Picasass'' al monte Camoscio: lo stupendo panorama sul Lago Maggiore e le sue isole dalla vetta del Monte Camoscio

Leggi tutto...
 
CAI Verbano - Gruppo della Majella con il CAI Frascati (relazione di Maria B.) - 14-17 settembre 2017 Stampa
Lunedì 09 Ottobre 2017 09:00

PRIMO GIORNO: PRELUDIO
Il viaggio, benché agevolato da traffico scorrevole e dall’assenza di inconvenienti o di imprevisti, è stato lungo. Solamente nel pomeriggio si potuto dare attuazione all’escursione programmata, che, sia pure con il vincolo dei tempi ristretti, è stata ricca di stimoli e di suggestioni.
Già dall’autostrada la mole del Gran Sasso aveva salutato il nostro ingresso in Terra d’Abruzzo.
Dai finestrini del pullman avevamo visto scorrere un paesaggio di grande dolcezza: sullo sfondo un susseguirsi di conche e di avvallamenti, un rincorrersi di ondulazioni e di colli, in primo piano i filari di vite, gli ulivi, i canneti sul ciglio di fossati paludosi, i casolari tra i campi arati di fresco pronti per le semine autunnali.
Infine era apparsa la destinazione: Caramanico, un paese dalla marcata connotazione turistica, con centro termale, villini, alberghi, negozi sorti su un tessuto urbano tardo medioevale.
Questo primo approccio con il territorio fisico è diventato ancor più coinvolgente nel momento in cui siamo stati accolti dal sorriso caloroso degli amici di Frascati, nostri accompagnatori fedeli, fidati e generosi per l’intera durata del trekking. Felici di poter mettere i piedi a terra e bramosi di conoscere il luogo, senza indugio … via!

CAI Verbano - Gruppo della Majella con il CAI Frascati CAI Verbano - Gruppo della Majella con il CAI Frascati
Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Servizi
CAI Verbano Newsletter
Iscriviti, senza alcun impegno, ai notiziari di una o più attività della nostra Sezione:
Privacy e Termini d'uso
Visite in corso
 54 visitatori online
Club Alpino Italiano - Raccolta fondi destinati alla popolazione colpita dal sisma in Italia Centrale - click qui
Qui le informazioni sui percorsi escursionistici 'Da Rifugio a Rifugio': alla conoscenza del Verbano Cusio Ossola - Progetto nell'ambito dei festeggiamenti per il 150° del Club Alpino Italiano e 50° dell'Associazione Sezioni Est Monte Rosa
Bollettino nivometeorologico AINEVA per l'arco alpino italiano
Bollettino per la Svizzera WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF
Montagna Amica e Sicura - Progetto prevenzione e sicurezza del Club Alpino Italiano - Soccorso Alpino - Guide, in collaborazione con tutte le Associazioni dedite alla formazione e/o prevenzione degli incidenti in montagna.
Piemonte Parchi
Meteo VETTA è il servizio on-line di informazione nivo-meteorologica della rete escursionistica piemontese realizzato da Regione Piemonte e Arpa Piemonte.

Previsioni ©ilMeteo.it
Amici del CAI Verbano su Facebook
LoScarpone.CAI.it - Qui sotto sono elencati gli ultimi articoli del Notiziario del Club Alpino Italiano: click sui titoli per leggere il singolo articolo; click su questa immagine di testa per accedere direttamente al Sito LoScarpone.CAI.it
Traduttore di contenuti
Italian English French German Spanish