Home
17 | 04 | 2014
Benvenuto nel Club Alpino Italiano - Sezione Verbano

Premio 'La pica da legn' - 1^ edizioneNell'ambito della 2^ Festa della Montagna ... al lago, manifestazione organizzata in concomitanza con la
40^ edizione della Maratona della Valle Intrasca
, la Sezione Verbano Intra ha istituito la

1^ edizione del Premio

"La pica da legn"

gli Oscar dell'Avventura

un Concorso che ha come obiettivo quello di premiare alpinisti, escursionisti ed esploratori che si sono contraddistinti nelle attività di Alpinismo, Sci alpinismo, Viaggi avventurosi in Italia e all'estero.
Il Premio, consistente nell'oggetto artistico “la pica da legn”, lavorato a mano da artisti locali, verrà consegnato nel corso della cerimonia di premiazione che si terrà a
Verbania Intra
in Piazza Ranzoni il 30 maggio 2014 alle ore 21.00

Leggi tutti i dettagli per la partecipazione al Premio ...

 
Prossimi appuntamenti con il CAI Verbano - Intra Stampa
6 aprile Quatar pass su i sentè da ça nosta.
Bèe, Roncaccio, sentiero delle coppelle, Pian Nava, Monte Cimolo, Pian Nava, Premeno , San Salvatore, Pollino, Albagnano, Beè
Difficoltà: E - Dislivello: circa 400 mt.
Tempo di percorrenza: 6/7 ore compreso le soste;
Ritrovo: Verbania Intra, Piazza Flaim ore 8
Località di partenza: p.zza Barozzi Beè ore 8,20
Informazioni: Marta Bosotti e Marco Ciriello 347 9131261
La locandina dell'escursione
11 aprile “America !! da Cristoforo Colombo al Tenente Colombo …attraverso la briosa presentazione di Maurizio ...Colombo!”
Maurizio Colombo, da sempre  viaggiatore "curioso" per lavoro e per passione (saranno i cromosomi del suo forse antenato Cristoforo?), propone a tutti gli amici del C.A.I. una simpatica serata con tema: AMERICA !!
Una "escursione" America - Europa, camminando sul cordone ombelicale che lega le due geografie, fra argomenti ...intriganti e soste ...dietetiche.
La locandina della serata
12-13 aprile Traversata della Pigne d’Arolla - Vallese (CH)
Ggita sci alpinistica organizzata dal CAI di Pallanza
Partenza escursione da Arolla a quota 2000 mt. - quota di arrivo mt. 3796
Attrezzatura sci alpinistica obbligatoria (Arva, pala, sonda, imbrago, ramponi, piccozza).
Prenotazione obbligatoria.
Pernottamento in rifugio con ½ pensione.
Dettagli gita presso le Sezioni e sui siti sezionali.
Difficoltà: 2.3 E2 - PD + S3 - Dislivello (in due giorni) mt.1796
Partenza ore 9 da Verbania Suna, P.le Cimitero
Informazioni: Marco Brichetto 334 9368261 - Roberto Locarni 331 5707713
13 aprile Gita ciclo escursionistica Torino-Stupinigi
Ci sono ancora posti disponibili, per cui le iscrizioni rimarranno aperte fino ad esaurimento dei posti.
Informazioni: A. Braconi 335 8475862; G. Ferretto 347 2435263
Orari di partenza, fermate intermedie e altre note nella locandina sotto allegata. 
La locandina dell'escursione con il programma
 
CAI Verbano: in bicicletta sul lungo Po di Torino e Basilica di Superga - 13 aprile 2014 Stampa
Mercoledì 16 Aprile 2014 13:00

Domenica 13 Aprile alle 6.30 un gruppo di circa 50 amici si è mosso in pullman alla volta di Torino per una bella giornata in sella alle biciclette.
Qualcuno assonnato, altri già pronti a pedalare, altri ancora pronti a… …chiacchierare.
Durante il viaggio siamo stati informati di un cambio di programma per evitare di incrociarci con i partecipanti ad una maratona che si svolgeva sullo stesso percorso con arrivo a Stupinigi. Uno di noi ha poi saputo, da un amico che vi ha partecipato,  che si trattava di un gruppetto di solo 6000 corridori.
Il cambiamento non ha comunque mutato lo spirito del nostro gruppo che, arrivato a Torino, ha subito inforcato le biciclette e, condotto dalle nostre brave e belle guide, è partito alla scoperta delle bellezze lungo il Po.
Un piccolo gruppo di “non pedalatori” ha optato per un’escursione alla Basilica di Superga con la storica funicolare ma di questo vi narrerò più avanti.
Poco dopo la partenza una prima sosta per  vedere, solo dall’esterno perché c’era in corso la Santa Messa, la Chiesa della Gran Madre dalla cui scalinata si vede benissimo Piazza Vittorio ed in fondo al viale si scorge Piazza Castello.

CAI Verbano - in bicicletta sul lungo Po di Torino: foto di gruppo CAI Verbano - in bicicletta sul lungo Po di Torino: i ciclisti lungo il percorso
Leggi tutto...
 
CAI Verbano: Quatar pass su i sentè da ça nosta - 6 aprile 2014 Stampa
Giovedì 10 Aprile 2014 08:00

Domenica 6 aprile dalla Piazza Barozzi di Bee siamo partiti in 47, facce conosciute e volti nuovi, per me un record personale ma anche una bella soddisfazione, lo scopo della gita era fare conoscere ai miei amici “caini” i sentieri di casa, quelli che ho percorso fin da bambina e che ti danno sempre soddisfazione in ogni stagione, per i panorami che si possono vedere, i fiori dai mille colori e i profumi che si possono sentire ed è per questo che alla gita ho voluto dare il titolo di “quatar pass su i sentè da ça nosta”.

CAI Verbano: Quatar pass su i sentè da ça nosta: San Salvatore CAI Verbano: Quatar pass su i sentè da ça nosta: rami di Forsythia

Attraversato Roncaccio, siamo saliti sulla strada gippabile che gira intorno al Monte Cimolo, passando dal sentiero delle Coppelle, arrivati a Pian Nava un gruppo di impavidi ha conquistato la vetta del Monte Cimolo, riscoprendo il cippo in pietra che ricorda il bosco Roma, opera di rimboschimento eseguita dai soci della nostra sezione del Club Alpino Italiano, mentre i meno impavidi hanno aspettato nella piazzetta di Pian Nava. Tutti insieme poi abbiamo proseguito per il belvedere di San Salvatore, passando dal sentiero del “circum”; abbiamo poi raggiunto Pollino dove, vista l’ora, ci siamo rifocillati con un bel piattone di pastasciutta al pomodoro.
Rientrando per il Bagn, abbiamo poi imboccato il sentiero che scende a Porteia, per poi raggiungere Albagnano e fare rientro a Bee.

CAI Verbano: Quatar pass su i sentè da ça nosta: foto di gruppo sul Monte Cimolo CAI Verbano: Quatar pass su i sentè da ça nosta: durante il percorso
Leggi tutto...
 
CAI Verbano: Ciaspolata in notturna allo Spalavera - 15 marzo 2014 Stampa
Lunedì 17 Marzo 2014 18:00

Ciaspolatori in festa: CAI Verbano e CAI Pallanza al monte Spalavera con la luna piena.
In una calda serata di marzo, nel suggestivo itinerario: Colle – monte Spalavera (uno dei luoghi più belli di casa nostra) 65 escursionisti hanno dato vita ad una affascinante escursione in notturna con le “ciaspe”. L’escursione è molto gettonata anche di giorno per la sua brevità ma soprattutto perché è caratterizzata da un affascinante panorama a 360°.

CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: preparazione del percorso nel pomeriggio CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: preparazione del percorso nel pomeriggio

Muniti di torcia frontale, pronta per essere accesa al calar della sera, ci incamminiamo alle 19,30 che è ancora chiaro.
Intanto che si va scende la sera e la maggior parte di noi accendono la torcia frontale, ma il bagliore della luna che illumina quasi a giorno il percorso la rende inutilizzabile. Il sentiero è facile e senza pericoli. Il chiacchiericcio iniziale si attenua man mano che si va avanti. A qualcuno gli si slacciano le ciaspole, altri danno il passo a chi va un tantino più veloce.
Intanto il grosso del gruppo è arrivato ai piedi dello Spalavera. Il panorama si apre meraviglioso sul Golfo Borromeo con mille e mille luci dei paesi che lo circondano.
I monti che sovrastano il Golfo: Il Mottarone, il monte Cerano, il Massone sono pieni di neve come non mai e risplendono alla luce della bianca luna. La Zeda e la Marona, i nostri monti, risplendono anch’essi meravigliosi sotto i raggi della luna.
Tutto intorno è evanescente.

CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: salita sul percorso illuminato CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: foto di gruppo sulla cima

Da questa postazione i più non se ne vorrebbero andare, ma la vista delle fiaccole che illuminano il sentiero, quasi in verticale, che porta alla Spalavera invogliano un po’ tutti a riprendere il cammino con gioia e con la curiosità di vedere oltre...
Fiaccole, luna, escursionisti in lunga fila danno all’ambiente un tono quasi favolistico e surreale.
Ma il bello deve ancora arrivare.
Poco dopo arrivati sulla croce del monte Spalavera, ricoperta in buona parte dalle neve, si presenta sotto i nostri occhi un paesaggio stupendo: mille e mille luci illuminano il lago Maggiore che luccica sotto i raggi della luna… magnifico! Insomma un paradiso!

CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: preparazione delle lanterne volanti CAI Verbano - Ciaspolata in notturna allo Spalavera: lanterne volanti

 

Leggi tutto...
 
CAI Verbano: Val Colla (CH) Monte Garzirola - 9 marzo 2014 Stampa
Domenica 16 Marzo 2014 23:00

Domenica 9 marzo gita CAI Verbano. Ritrovo alle 7 in Piazza Flaim, siamo in 24 e con piacere noto facce conosciute e no che appartengono ad altre sezioni. Dopo i saluti la carovana di 6 vetture parte alla volta della Garzirola monte del luganese.
Arrivati a Bogno, punto di partenza, ci dividiamo in due gruppi poiché sei di noi hanno gli sci e quindi anziché prendere il sentiero procedono per la strada sterrata ben innevata che arriva anch'essa al passo di San Lucio. La giornata si preannuncia splendida, il paese é già in pieno sole e l'aria è tiepida.

CAI Verbano - Val Colla (CH) Monte Garzirola: lungo il percorso di salita CAI Verbano - Val Colla (CH) Monte Garzirola: la salita prosegue per pratoni fuori dalle faggete

Prendiamo il sentiero che si inerpica dietro le case che è una traccia ben segnata e priva di pericoli.
Dopo circa due ore ed aver attraversato valloncelli e boschi di faggi ed abeti arriviamo all'alpe Cottino (agriturismo) e di lì a poco al passo in territorio italiano dove sorge l'antico romitorio dedicato a san Lucio protettore dei casari.
Da qui vediamo la nostra meta sulla cui cima scintilla un'imponente croce. Tutto il gruppo rimane compatto senza nessuna defezione e con passo tranquillo procediamo lungo la larga e panoramica cresta fino ad arrivare al rifugio Garzirola posto sotto la vetta (ex caserma dei finanzieri, altre due ore di cammino).

CAI Verbano - Val Colla (CH) Monte Garzirola: all'alpe Cottino il romitorio di S.Lucio CAI Verbano - Val Colla (CH) Monte Garzirola: foto ricordo sulla vetta

Leggi tutto...
 
CAI Verbano: con le ciaspole da Foppiano all'Alpe Genuina - 23 febbraio 2014 Stampa
Venerdì 28 Febbraio 2014 18:00

E’ una splendida domenica di sole quella che accompagna la nostra “ciaspolata” fino a questo alpeggio della Valle Antigorio e la presenza di un nutrito gruppo di partecipanti (ben 25…) rende tutti particolarmente euforici. Con le auto raggiungiamo Foppiano, frazione alta di Crodo e, calzate le ciaspole, ci incamminiamo in fila lungo il bel sentiero che, rimontando il bosco, raggiunge la Colma, spartiacque fra Antigorio e Divedro. Avio ci guida intrepido, Lucia sta nelle retrovie con Franco e Flavio, tutti tengono un ottimo ritmo di marcia… al punto che quando accenniamo ad Avio che era stato promesso un break… ci rendiamo conto che la Colma è già stata raggiunta e siamo sul tratto in cresta decisamente più pianeggiante!

CAI Verbano - Con le ciaspole all'Alpe Genuina: sul percorso le baite dell'Alpe Campero cariche di neve CAI Verbano - Con le ciaspole all'Alpe Genuina: la radura immacolata dell'Alpe Genuina

Dopo the e biscottini si riprende il cammino ammirando lo splendido spettacolo che Madre Natura ci regala quest’oggi: abeti ammantati di neve scintillano al sole, radure immacolate si aprono davanti ai nostri occhi, contro l’azzurro del cielo si stagliano il Cistella, il Leone e decine di altre vette bianchissime… Un paesaggio fiabesco che ruba decine di scatti alle macchine fotografiche. Ed ecco finalmente l’alpe Genuina, fantastico balcone pieno di neve e di sole, sospeso tra le cime della Val Divedro da un lato e della Vigezzo dall’altro!

CAI Verbano - Con le ciaspole all'Alpe Genuina: il gruppo CAI Verbano CAI Verbano - Con le ciaspole all'Alpe Genuina: i gruppi CAI in foto ricordo

Leggi tutto...
 
CAI Verbano: Sui sentieri dell'entroterra verbanese, sentiero "Io vivo qui, i 7 campanili" - 26 gennaio 2014 Stampa
Martedì 28 Gennaio 2014 18:00

La galleria fotografica

 
CAI Verbano: Giro dei Paesi della Valle Intrasca – incontro tra le Genti – 20 ottobre 2013 Stampa
Giovedì 21 Novembre 2013 13:00

Il maltempo tiene lontano i meno audaci, ma ancora più di 50 partono da Cambiasca per l’undicesima edizione della camminata della valle Intrasca penultima escursione del CAI Verbano – Intra. La stagione escursionistica si chiuderà il 17 novembre al Colle del Ranghetto, posizionato tra la Val Strona e la Valsesia con partenza dall’Alpe Camasca.
Il 2013 porta grandi novità organizzative con l’avvento di un gruppo di giovani, coordinati da Marta, alla guida della coraggiosa comitiva. Non tralasciano, però, il loro impegno né il Pucci, né il Mario che chiudono la lunga colonna che percorre i sentieri della valle del San Giovanni, perché qualcuno non resti indietro: ma sono ancora tutti forti camminatori e il gruppo rimane compatto.

CAI Verbano: Giro dei Paesi della Valle Intrasca: sulla mulattiera verso Caprezzo CAI Verbano: Giro dei Paesi della Valle Intrasca: accolti con i costumi della valle

Ad Aurano Franco ricorda il Rocco, fraterno L'artistico piatto in ceramica donato al CAI Verbano il 23 ottobre 2011 da Rocco Olivares in occasione della 10ma edizione del Giro dei Paesi della Valle Intrascacompagno di escursioni.
Rocco Olivares era un appassionato artigiano di belle ceramiche, che donava agli amici, e, quindi, ne ha lasciate anche a noi. Due anni fa fu il “piatto” artistico ceramico, ufficiale della decima camminata.
Per molti ha cominciato ad essere conosciuto quando è venuto tra noi, ma il Mino lo ricorda che veniva da più lontano. Operaio e sindacalista, con la sua compagna al cappellificio Panizza, esordiva, già negli anni ’60, con la sua presenza, discreta ma utile, nella piccola storia della nostra città.
Ciao. Rocco.

Leggi tutto...
 
CAI Verbano: trekking sull’isola di Santorini (Cicladi – Grecia) - 5-12 ottobre 2013 Stampa
Giovedì 17 Ottobre 2013 17:00

“...Usciti dalle viscere di un tuono
dentro le pentite nuvole rabbrividendo
amara, provata; fiera pietra
a testimone chiedersi il sole
onde con lui affrontare il temerario splendore
ed insieme aprirvi nel mare in un incrociato suono..”

Odisseas Elitis: Ode a Santorini

CAI Verbano, una settimana a Santorini: Museo della Thera preistorica CAI Verbano, una settimana a Santorini: Veduta su Fira dal sentiero che porta a Oia

E' qui (finalmente) pubblicata la galleria fotografica delle magnifiche giornate passate a Santorini

Le pittoresche tonalità dell'isola vulcanica nei brevi racconti e considerazioni dei partecipanti:

Di questa mia prima esperienza di trekking mi ha entusiasmato la possibilità di compenetrarmi con il territorio. La prima emozione del bianco delle case, delle piscine terrazzate a picco sul mare, del blu intenso del cielo, della magia del semicerchio della “ caldera” (il cratere sommerso), ha presto lasciato spazio allo stupore di scenari aspri e brulli a fianco di marine cristalline affioranti da inaspettate spiagge a ciottoli rossi o neri. Ho conosciuto, apprezzato e compreso le “discese ardite e le risalite, su nel cielo aperto e poi giù il deserto, e poi ancora in alto con un grande salto”… quante volte ho cantato questa canzone di Battisti ed ora ho finalmente provato queste emozioni! In cinque diversi itinerari giornalieri abbiamo percorso Santorini in lungo ed in  largo, isole della caldera comprese, abbiamo risalito sentieri di ciottoli di pietra pomice sino ai crinali di alti promontori a picco sul mare per ridiscendere dai versanti opposti sul mare… che ci ha accolti per ritemprarci con bagni insperati… abbiamo attraversato distese di ciottoli vulcanici per apprezzare maestosi castelli di sabbia, abbiamo “planato” su dolci declini per ammirare vecchi mulini a vento, ci siamo avventurati tra i massi per respirare il religioso silenzio di piccoli monasteri incastonati nelle rocce… abbiamo curiosato tra stretti vicoli di paesini appese alle colline (cedendo a volte il passo ai muli!), cogliendo i colori di inaspettate bouganville o le originali distese dei vitigni raccolti a nido a terra per sopravvivere al vento… E dopo le “fatiche” del cammino, a sera ci siamo ritemprati con gustose cene in graziose taverne, condite da chiacchere ed allegria. Mi “porto a casa” scenari emozionanti, la sperimentazione di una fatica fisica ”nutriente”, la piacevole scoperta di un bel gruppo di persone accoglienti e stimolanti e impagabile ricchezza di essere riuscita a superare i miei limiti, grazie ad “angeli protettori” (Franco Rossi e la guida Pasquale in testa!) che hanno accompagnato e supportato il mio cammino. Grazie di cuore a tutti i compagni di questa straordinaria avventura!
Antonella

CAI Verbano, una settimana a Santorini: Chiesa ortodossa CAI Verbano, una settimana a Santorini: la Caldera
Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Servizi
CAI Verbano Newsletter
Iscriviti, senza alcun impegno, ai notiziari di una o più attività della nostra Sezione:
Privacy e Termini d'uso
Visite in corso
 10 visitatori online
Qui le informazioni sui percorsi escursionistici 'Da Rifugio a Rifugio': alla conoscenza del Verbano Cusio Ossola - Progetto nell'ambito dei festeggiamenti per il 150° del Club Alpino Italiano e 50° dell'Associazione Sezioni Est Monte Rosa
Carta panoramica dei sentieri del territorio del Verbano
Bollettino nivometeorologico AINEVA per l'arco alpino italiano
Bollettino per la Svizzera WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF
Montagna Amica e Sicura - Progetto prevenzione e sicurezza del Club Alpino Italiano - Soccorso Alpino - Guide, in collaborazione con tutte le Associazioni dedite alla formazione e/o prevenzione degli incidenti in montagna.
Previsioni ©ilMeteo.it
Amici del CAI Verbano su Facebook
LoScarpone.CAI.it - Qui sotto sono elencati gli ultimi articoli del Notiziario del Club Alpino Italiano: click sui titoli per leggere il singolo articolo; click su questa immagine di testa per accedere direttamente al Sito LoScarpone.CAI.it
Traduttore di contenuti
Italian English French German Spanish