Tutti gli articoli

C.A.I. - Alpinismo GiovanileIl tempo si fa attendere, ma alla fine un bel sole fa capolino dai monti scostando le nubi.
La partenza è fissata alle 8.30 da Ornavasso, destinazione: val Quarazza.
Inforchiamo gli scarponi a Isella e via! Che l’avventura abbia inizio!!!
Subito Silvano ci fa notare delle bellissime opere intagliate su vecchi tronchi, e sotto l’attento sguardo di queste silenziose sentinelle ci avviamo verso il lago delle Fate.
Val Quarazza: i 'Guturarghini' (buoni lavoratori), sculture ricavate dai tronchi degli alberi
Dei cartelli ci suggeriscono il sentiero da prendere e il tempo di percorrenza.
Ecco le acque azzurre del lago.
Le nuvole giocano con le onde e qui Silvano decide di fare una pausa per spiegare un po’ di cartografia. Dopo la lezione un po’ di svago prima di riprendere l’esplorazione della valle.
Niccolò e Giosuè, i due giovani protagonisti della giornata, esplorano delle pozze alla ricerca di oro,però senza risultati convincenti, sarà per un’altra volta!CAI Verbano Giovanile in Val Quarazza: il Lago delle Fate
Riprendiamo il cammino in una bella pineta e ci fermiamo su uno spiazzo a mangiare, infatti i nostri stomaci ci fanno intuire che è ora di un bel panino.
Notiamo che davanti a noi vi è una bella zona di torbiera e una roccia che attira i due bambini come una calamita.
In tutta sicurezza e con l’esperienza di Silvano, che fa sicurezza, i due iniziano “la scalata” che termina 2 metri sopra, in “vetta” : vittoria!!
La torbiera è piena di sabbioni e girini, è divertente osservarli mentre nuotano veloci.
Qualche goccia ci avvisa l’avvicinarsi di un pomeriggio uggioso, infatti arriva un po’ di leggera pioggia che non spegne gli animi ma fa accelerare il passo.
Tornati al lago ci fermiamo al bar a prendere un caffè tutti insieme, e poi l’ultima corsa verso l’auto dove scambiamo gli ultimi saluti.
Grazie alla bellissima e simpatica compagnia, abbiamo passato una piacevolissima giornata. A prestooo!!!

Ilaria e Fabio