Tutti gli articoli

Il  programma Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: scorcio di Santo Stefano di Sessanio in provincia dell’Aquila
Giovedi 15 Settembre:
Arrivo nel primo pomeriggio in bus nel Parco Nazionale del Gran Sasso-Laga a Santo Stefano di Sessanio: visita del borgo e breve escursione a Rocca Calascio (circa 2 h A/R). Cena e pernottamento.
Venerdi 16 Settembre:
Colazione. Spostamento in bus (15 min) a Campo Imperatore (2120 m) da cui si parte per l’ escursione al Corno Grande vetta occidentale (2912 m, via normale da Sud, dislivello 810 m, salita 3:15 h, discesa 2 h). Ritorno in bus a Santo Stefano di Sessanio. Cena e pernottamento (un gruppo ha salito il Gran Sasso per la direttissima).
Sabato 17 Settembre:
Colazione. Spostamento in bus a Campo Imperatore. Traversata della Provvidenza: da Campo Imperatore (2120 m) alla Valle del Chiarino e la Diga della Provvidenza Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: verso il Gran Sasso da Campo Imperatore(1160 m) per il Passo della Portella e la Sella del Venacquaro (6.30 h, dislivello in salita 500 m, dislivello in discesa 1560 m). Dalla Sella del Venacquaro è possibile una salita opzionale (2 h A/R) al monte Corvo (2623 m, con 400 addizionali di salita/discesa). Spostamento in bus a Genzano nel Parco Regionale dei Castelli Romani. Cena e pernottamento in ostello.
Domenica 18 Settembre:
Colazione. Escursione circolare intorno al Lago di Nemi (3h; dislivello 200 m): Genzano-Le Piagge-Fonte Tempesta-Nemi-Lago-Genzano. Durante l’escursione si visitano i borghi caratteristici di Nemi e Genzano (1h). Pranzo tipico finale a Genzano con vista sul lago.

Ed ecco alcune considerazioni dei partecipanti:

Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: verso il Corno Grande dall’altopiano1. Ora, che con un po’ di nostalgia nel cuore facciamo ritorno a casa, nella nostra mente sfilano come scatti fotografici le immagini dei bei panorami visti, illuminati da un sole che in questi quattro giorni non ci ha mai abbandonati, di vasti spazi colorati dalla luce rosata dell’alba e da quella dorata del crepuscolo.
Quale gioia quando si è realizzato un sogno da anni coltivato: quello di raggiungere la vetta del Gran Sasso d’Italia!
Come dimenticare anche il lungo serpentone formato dai componenti del nostro gruppo che si allungava discendendo valli e risalendo colli o si stagliava fra roccia e cielo limpido!
Ancora sembra di sentire la freschezza dell’acqua di fonte andare a placare l’arsura della gola assetata. Che piacevole sensazione.
Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: verso il Passo del VenacquaroMa ciò che più resterà nei ricordi è l’aver vissuto quattro giorni fra amici leali e generosi in un’atmosfera di convivialità e simpatia.
Grazie, un bacio a tutti.
Lucia
2. Grazie al CAI di Frascati per avermi fatto sentire orgoglioso di questo nostro Bel Paese, troppe volte bistrattato. Questa è l’ITALIA che mi piace!!!
Aldo
3. Il ricordo delle vostre montagne e della vostra cortesia mi accompagnerà per lungo tempo.
Silvana
4. Ringrazio di cuore tutti gli organizzatori e tutti i partecipanti a questa meravigliosa gita al Gran Sasso. Emozioni dolcissime già guardando dal finestrino del pullman. Le dolci colline con gli ulivi, i vitigni e tutte le bellezze della natura.
Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: foto ricordo sul Corno GrandeUn solo rimpianto: mio marito non ha potuto venire (problemi alle ginocchia), ma vi assicuro che ogni passo che ho fatto egli era con me a godere di tutte le meraviglie che ho ammirato. Vi voglio bene!
Alida
5. Il viaggio, specialmente se con amici, ti riempie dentro. Ritorni diverso, sicuramente migliore. Questa è una fortuna che non sempre apprezziamo appieno.
Sergio
6. Non mi commuovo facilmente, eppure, non mi vergogno a dirlo, quando, grazie alla pazienza di due cari amici ho raggiunto il Gran Sasso per la direttissima, ho pianto, tra le braccia di un’altra cara amica.
Ecco il ricordo che porto a casa: valli stupende, ma è poco. Vette inondate dal sole, ma è poco. Paesini Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: posa della coccarda del 150.mo dell’unità d’Italia sul Gran Sassoda sogno, ma è poco. Quello che porto a casa è questo senso di amicizia sincera, disinteressata, vorrei dire piena d’amore, da parte degli amici di sempre e di quelli che abbiamo trovato qui e che ci hanno accolto con pari affetto.
Mi sembra di tornare  con questo grandissimo tesoro nel cuore.
Liborio
7. Quando il CAI Verbano ha proposto la gita al Parco Nazionale del  Gran Sasso, con entusiasmo ho aderito. Poi il grande giorno è arrivato e il mio sogno si è avverato e realizzato, con l’aiuto morale e il sostegno di Franco, Alberto, Paolo. Ho raggiunto la vetta ed ho pianto di gioia. Il mio pensiero e ringraziamento  va a tutte le  persone che hanno collaborato alla buona riuscita di tutto e delle bellissime giornate trascorse. Grazie di cuore e buon tutto.
Un abbraccio Anna
Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: di ritorno dal Corno Grande su cresta8. Abbiamo attraversato l’Italia, raggiungendone il cuore: le montagne d’Abruzzo: belle, intriganti, immerse in spazi infiniti la cui vista suscita emozioni profonde di serenità e spiritualità.  Abbiamo seguito uomini e donne competenti e generosi che ci hanno fatto conoscere terre stupende.  Il Gran Sasso ci ha accolti, maestoso e solitario, sui suoi sentieri severi, impegnandoci in sfide con noi stessi ed i nostri mezzi per raggiungerne la vetta.
Santo Stefano di Sessanio, pur presentando ancora i segni del terremoto,  ci ha stupiti per le sue bellezze e la sua storia e per l’apprezzabile lavoro di recupero e di valorizzazione che vi è stato eseguito.
La lunga attraversata  della Provvidenza, in un susseguirsi di  monti, rocce lavorate dal tempo in forme e colori  vari e spettacolari, colli, pascoli, ampi valloni con  intense fioriture di bianchi “segnatempo” di rara bellezza, in una finale faggeta, ci ha posti in simbiosi con un ambiente difficilmente dimenticabile, con Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: il Corno Piccolosensazioni di vera libertà, vicinanza al Creatore e gratitudine  per tanti  e tali doni.
Il giro del lago di Nemi, interessante e suggestivo con le copiose e diffuse fioriture di ciclamini rosa, il conclusivo incontro conviviale, con scambi di saluti e ringraziamenti sinceri, hanno posto la parola fine a questi quattro giorni belli, ricchi, amichevoli, intensi, da non dimenticare. Grazie a tutti.
Carla
9. Un ricordo indelebile.   
Laura e Cesare
10. Esperienze indimenticabili con mille complimenti agli organizzatori. 
Luciano e Torrido
11. E’ bello pensare che in una società che purtroppo tende sempre a dividere ci sia qualcosa  che unisce sempre: l’amore per la montagna. Grazie.  
Vincenzo Minoia
12. Dura da noi… ma anche qui ho trovato molte salite, Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: Lago di Nemi visto dal sentiero che da Nemi scende al lagoma anche tante discese!!!! Brava e buona gente. Bravi! Alegar.   
Maurizio Bottini
13. Con questa magnifica collaborazione ho capito il vero spirito di chi frequenta la montagna. 
Innocente Mora
14. La vostra ospitalità e il calore dimostratici da tutti voi, assieme alla bellezza del Gran Sasso e dintorni è stata una bella esperienza che porterò sempre nel mio cuore.   
Guido Candelu
15. Ho negli occhi la bellezza della vostra terra!  E’ stata un’esperienza meravigliosa.Vi ringrazio per la vostra disponibilità e cordialità.  
Luciano Cristina
16. Dal Gran Sasso al lago di Nemi, passando attraverso diverse arti culinarie. Splendida organizzazione.
17. Quattro giornate molto intense, con ospitalità ottima e passeggiate impegnative, bellissimi paesaggi ed ottima cucina. (complimenti agli organizzatori dei CAI Frascati e Verbano).
Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: Basilio con Alberto spiegano gli aspetti geologici e ambientali del lago di Nemi18. Il trekking che abbiamo terminato è stato molto affascinante, grazie anche al tempo bello, alla compagnia e all’organizzazione. Nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, salire al Corno Grande del Gran Sasso è stato emozionante. Grazie
19. Semplicemente grazie!!!
20. Grandi spazi, ampi valloni che portano il pensiero all’Infinito e ancora una volta, commossa,  ringrazio delle meraviglie create e che tu puoi godere. Grazie anche a tutti gli organizzatori di questa possibilità che mi è stata data.
21. Bei posti e panorami stupendi che avevo proprio desiderio di vedere. Completamente soddisfatta dei quattro giorni abruzzesi.  Complimenti al CAI di Frascati per la competenza e l’assistenza davvero encomiabili.
22. Immerso in uno scenario  grandioso e pieno di sole è stato emozionante godere di tanta bellezza e Il CAI Verbano in trekking al Gran Sasso: scambio di doni prima del ritorno a Verbaniariflettere sullo splendore del creato. Il mio sguardo si perdeva in ogni dove, e mi sentivo l’animo gonfio di gioia per tutta quella magnificenza e la fortuna di essere lì con tanti amici. E’ stato bello anche in cima al Corno Grande del Gran Sasso con tutti noi, CAI Verbano e CAI Frascati, felici ed emozionati per la meta raggiunta.
Non da meno è stata la Traversata  della  Provvidenza da Campo Imperatore dove abbiamo potuto godere di una natura bella e incontaminata, unica nel suo genere. L’ultimo giorno altrettanto piacevole  e riposante è stato dedicato al giro ad anello del lago di Nemi con il pranzo a Genzano sulla terrazza, con vista lago, del ristorante “Da Tittò” che ha chiuso l’indimenticabile trekking.
Grazie al CAI Frascati per questi quattro giorni ben organizzati e che porteremo con noi tra i ricordi più belli.
Franco

La galleria fotografica