Tutti gli articoli

19.01.2015 - Jungfraujoch 3500 m. Luca Mercalli (a destra) e il Prof Leuenberger dell’Università di Berna, responsabile della ricerca ad alta quotaA metà gennaio scorso, ho avuto l’occasione di accompagnare l’amico Luca per due giorni sullo Jungfraujoch, in occasione di alcune riprese per la sua nuova trasmissione televisiva dedicata all’ambiente e ai cambiamenti climatici.
Una trasmissione in 6 puntate, della durata di 2 ore ognuna, che andrà in onda su RAI3 a partire dal 28 febbraio (in questa prima puntata apparirà il Jungfraujoch).
In questo caso si voleva capire che tipo di ricerca viene fatta sul tetto delle Alpi.
Mi sono reso conto che sarà una grande occasione per avere informazioni aggiornate e scientificamente affidabili su questo importante tema e che vi sarà parecchio da imparare per tutti: dalla casalinga al politico, dall’operaio al manager, dallo studente al professore… o economista.
Ma leggiamo direttamente sul sito di Mercalli (www.nimbus.it):
Dal 28 febbraio al 4 aprile 2015, il sabato in prima serata su RAI3, Luca Mercalli (presidente SMI) condurrà una nuova trasmissione, la prima in Italia interamente dedicata a clima e problemi ambientali.
SCALAMERCALLITramite documentari, interviste e interventi di ospiti in studio, "Scala Mercalli" traccerà in sei puntate i gradi dell'epocale crisi climatica e ambientale causata e subita dall'umanità, illustrando scenari futuri e possibili soluzioni.


Filo conduttore saranno dunque i cambiamenti climatici, ma si parlerà anche di ghiacciai, protezione civile, eventi atmosferici estremi, e dei temi connessi inseriti nel più ampio contesto del “Global change”: energia (fossile e rinnovabile), edilizia a basse emissioni, rifiuti, cementificazione e dissesto idrogeologico, agricoltura sostenibile, deforestazione, nuovi paradigmi economici compatibili con le risorse planetarie, argomenti cui da sempre la Società Meteorologica Italiana dedica particolare attenzione.

Giovanni Kappenberger, già meteorologo MeteoSvizzera, glaciologo