Tutti gli articoli

Ci ritroviamo tutti a Premosello Chiovenda per prendere il bus che ci porterà in Val Loana. Siamo in 25 tutti ansiosi di partire e come sempre si discute delle previsioni; avrà ragione la Svizzera che prevede domenica mattina solo nuvolosità o il Meteo.it che dà anche un po' di pioggia?Il gruppo del CAI Verbano durante la salita da Fondo li Gabbi in Val Loana a Scaredi, uno degli ingressi in Val Grande
Arriviamo a Fondo Li Gabbi e si parte, tempo bello, seguiamo il nostro capo gita Franco coadiuvato da Massimo, mentre gli "scopatori" sono Ada e Luciano.
Dopo poco Franco ci mostra la fornace dove si otteneva la calce, quindi inizia la salita verso Scaredi dove si farà la prima sosta per la colazione; il caldo si fa sentire.
Ammiriamo la cima della Laurasca, il Mottac e la Colma ed a breve riprendiamo il cammino verso In La Piana, dapprima attraverso prati panoramici, quindi fra splendidi e maestosi boschi di faggio.
Prima della Piana un gruppetto di temerari (Lucia, Massimo, Renato e a mezzo busto Luciano) si butta nelle fredde, ma tonificanti acque del Rio Portaiola in una pozza paradisiaca, mentre il grosso del gruppo prosegue avvistando un bel viperone.
Dopo che Lucia e Luciano si sono abbeverati alla "sorgente MIRACOLOSA", che dicono faccia sparire le rughe (sarà !?!) ci ritroviamo tutti a In La Piana per mangiare, dopo avere posizionato le postazioni letto.
Finito lo spuntino si raccoglie e si taglia legna  per la stufa (Luigi quanta ne hai raccolta?!).
Visto l'orario Beppe scalpita e vuole andare al Mottac (non aveva potuto partecipare alla splendida gita di due anni fa) ed in breve raccoglie un manipolo di altre quattro persone (Massimo 1, Massimo 2, Chicco, Stefano) e parte con loro.
L'Alpe In la Piana nel cuore del Parco Nazionale Val GrandeAltri gruppi Franco, Maria, Cesare da una parte e Luigi ed Ada dall'altra partono alla ricerca di funghi per la sera; il gruppo di Franco tornerà senza funghi, però sono pure loro arrivati al Mottac. Per fortuna che Luigi ha fatto il suo dovere, così qualche fungo è stato cucinato per la soddisfazione del palato di tutti.
Il resto della truppa il pomeriggio ha gironzolato e riposato nei dintorni della Piana.
A sera grande spaghettata, grazie Lucia Z. per l’ottimo sugo, che verrà gustata anche con dei buoni vini nostrani; poi dopo aver tolto peso agli zaini dando fondo ognuno alle proprie vettovaglie, tutti fuori a vedere le stelle.
Nel contempo l'alpeggio si è  abbondantemente riempito di persone, tra le quali il "mago di Oz" che pensa bene di mettere i suoi scarponi bagnati sopra il nostro sugo in ebollizione.
Giunta l'ora tutti a letto con le solite scene da camerata: chi russa, chi rumoreggia, chi ha gli incubi; ma chi dorme ???
Di buon mattino sveglia, colazione e si parte con prima meta il rifugio in val Gabbio, lungo un bellissimo torrente da cui si risale verso la  Colletta attraverso boschi di faggio dove Massimo verrà punto da due vespe, ma nonostante qualche timore constatiamo che sono state le povere bestiole ad avere la peggio.
Alla Colletta la truppa si “sbraca” e fa un piccolo spuntino; qui abbiamo di nuovo l'apparizione di "Mago di Oz" con in mano un  fungo di dubbia qualità.Foto di gruppo del CAI Verbano alla Colma di Premosello in Val Grande
Si prosegue verso l'Alpe Serena e quindi tra una marea di mirtilli mai vista e con un ultimo strappo non da ridere si arriva alla Colma, dove finalmente si cambiano le magliette fradice e si dà fondo alle ultime vettovaglie, però quanto ci manca il vino finito la sera prima !!!
Inizia quindi la lunga discesa verso Lùt, Colloro e Premosello attraverso vecchi alpeggi ristrutturati, molto ben tenuti.
Prima dell'arrivo a Premosello qualcuno è riuscito a farsi un bagno in mutande in una splendida e calda pozza del torrente; ma Gianni alla tua età cosa mi combini! e che zaino pesante hai alla ripresa del cammino!
A fine gita qualcuno si è fermato ad Albo per mangiare il gelato; speriamo non sia stato fotografato dal radar posizionato appena prima.
GRANDE GITA, GRAZIE A TUTTI.
Ah dimenticavo, aveva la ragione la Svizzera, non ha piovuto, anzi quel po' di nuvolosità che abbiamo avuto salendo alla Colma è giunta a puntino, altrimenti che sudata .....