Tutti gli articoli

Una bella giornata, divenuta nel progredire del mattino limpida e calda, già un anticipo della nuova primavera, trascorsa insieme ad un gruppo di simpaticissimi amici soci del CAI di Borgomanero, sezione che quest'anno festeggia il 75° di fondazione.
Diversamente dal programma indicato dal cartello sezionale che prevedeva la salita al Rifugio Crosta dalla strada forestale che inizia poco prima di San Domenico, siamo partiti da sotto l'alpeggio di Maulone. Abbiamo dovuto riconsiderare il percorso dopo il sopralluogo fatto mercoledì 17 perché abbiamo trovato la traccia in gran parte non battuta e con molta neve, con lunghi traversi su pendii faticosi da attraversare, poco adatti alla progressione con le ciaspole.

CAI Verbano - Rifugio Crosta all´Alpe Solcio: Calantigine CAI Verbano - Rifugio Crosta all´Alpe Solcio: Calantigine

Inizialmente, solo il primo tratto della strada consortile sotto Maulone si è presentato senza neve, mentre successivamente ci siamo inoltrati in uno stupendo paesaggio invernale tra abetaie, radure e alpeggi ristrutturati con senso estetico e intelligenza, ben armonizzati con l'ambiente circostante, e talvolta siamo passati tra baite antiche consumate dal passare del tempo.
Maulone, Fontana, Salera, Pree, Calantigine, Quer, Astolo con le sue vecchie baite, luoghi imbiancati e silenziosi, dove il sole, fonte di vita, rifletteva i suoi raggi caldi e lucenti.
La salita è stata affrontata con tutta calma, godendoci fino in fondo questa prima escursione del calendario sezionale e così, dopo quattro ore, abbiamo raggiunto il Rifugio Crosta.

CAI Verbano - Rifugio Crosta all´Alpe Solcio: il Rifugio CAI Verbano - Rifugio Crosta all´Alpe Solcio: il Vallone di Solcio

Lì già c'era un po' di gente, non troppa. Il rifugio, aperto, accoglieva gli escursionisti per il pranzo, nei limiti e con le regole previste dalle normative sanitarie, distribuendo anche cibarie e bevande tramite una finestra del rifugio aperta allo scopo.
Lo sguardo poi si volgeva sul Vallone di Solcio che conduce al Cistella, già solcato dalle tracce gemelle e zigzaganti degli scialpinisti, e sulle sue impervie cime circostanti.

CAI Verbano - Rifugio Crosta all´Alpe Solcio: Astolo CAI Verbano - Rifugio Crosta all´Alpe Solcio: gruppo escursionisti

Durante il ritorno, sullo stesso percorso di salita, ci siamo fermati nei soleggiati pratoni di Calantigine dove abbiamo fatto un'esercitazione di ricerca con ARTVA e mostrato l'uso della sonda e delle tecniche di scavo, pratiche seguite con interesse dai partecipanti e da alcuni provate in prima persona. La montagna innevata non è quasi mai esente da pericoli e la conoscenza delle tecniche di autosoccorso in valanga è un elemento indispensabile del bagaglio formativo di un escursionista invernale.
Ripresa soddisfatti la discesa, siamo giunti al posteggio al calar della sera, ringraziandoci vicendevolmente per la magnifica giornata passata insieme.

Marcello

Caratteristiche del percorso:
Difficoltà: EAI-WT1 - Dislivello: m 820 - Lunghezza salita: km 8 (strada consortile con tratti di F10/SI e F08) - Tempo salita: 3,5 h

Le foto dell'escursione