Tutti gli articoli

Dopo aver seguito con apprensione le previsioni meteo dell’ultima settimana…ce l’abbiamo fatta! Siamo più di cinquanta partecipanti a questa gita in bicicletta e, in perfetto orario, ci presentiamo alle diverse fermate del pullman che ci porterà agli argini del Po in zona Brescello.
Il viaggio è lunghetto ma, come sempre, il buonumore non manca ed ampi squarci di sereno ci fanno sperare in una bella gita. Usciamo dall’autostrada  intorno a Reggio Emilia e raggiungiamo Boretto  già calati nel paesaggio della bassa padana, tra campi di colza di un brillante giallo e terre arate su cui (anche di domenica!) sono al lavoro i trattori.

CAI Verbano - Gita cicloescursionistica a Brescello: lungo il Po CAI Verbano - Gita cicloescursionistica a Brescello: sul percorso

A Boretto troviamo Ivan che ci attende con le bici e che ci farà da guida (è pure il vicesindaco di Guastalla, scusate se è poco…) ed in breve ci avviamo, in un fresco bosco che fiancheggia il Po del quale godiamo ampi e pittoreschi scorci.
La pedalata è “sciolta” e piacevolissima.
Raggiungiamo Brescello dove si sosta nella piazza immortalata dai film di Don Camillo e Peppone: non manca nulla: la chiesa col Crocifisso ligneo, la Casa del popolo teatro delle scazzottate fra bianchi e rossi, il mitico carrarmato “imboscato” dai nostri eroi, le cui statue (sistemate a dovuta distanza…) sono ormai diventate l’emblema della cittadina.

CAI Verbano - Gita cicloescursionistica a Brescello: in piazza a Brescello CAI Verbano - Gita cicloescursionistica a Brescello: Caffè Don Camillo

Risaliamo in sella, attraversiamo il Po su ponte con corsia ciclabile e, passata Viadana, pedaliamo di lena fra i pioppeti della radura di Pomponesco, terra di golena come ci spiega Ivan, un tempo paludosa ed ora bonificata e messa al riparo dalle piene del grande fiume grazie a poderosi argini. Pomponesco si presenta come tranquillo paese di campagna, già feudo di caccia dei Gonzaga, con una bella piazza, palazzo comunale e teatro rinascimentale.
Ripartiamo: qualcuno comincia a “lamentarsi” per dolore al fondoschiena…ma la meta si avvicina: riattraversiamo il Po all’altezza di Guastalla, rientrando così in Emilia dopo la fase mantovana, e, sull’argine del fiume, ci aggiriamo fra i banchi della”Georgica”, mostra-mercato di prodotti del territorio e molto altro…c’è chi acquista piantine fiorite, chi si gode un panino paradisiaco con prosciutto crudo che si scioglie sul palato, chi semplicemente curiosa…

CAI Verbano - Gita cicloescursionistica a Brescello: Don Camillo CAI Verbano - Gita cicloescursionistica a Brescello: l'onorevole Peppone

E infine il pranzo: sotto il tendone della festa gnocco fritto, salumi e lambrusco per tutti!
Rifocillati, un ultimo giro in bici per le vie di Guastalla, con gentile e preparato cicerone che simpaticamente ci racconta storia e aneddoti sul passato della sua città.
E’ ora di rientrare: lasciamo le bici e sonnecchiamo sul pullman che ci riporta a casa.
Un caloroso grazie a Ivan, che premurosamente ci ha accompagnato per l’intera giornata, a Gianni ed Avio, gli organizzatori, che molto si son dati daffare per una gita a così alta partecipazione ed infine a tutti..noi.. che con piacere ogni volta ci ritroviamo per nuove avventure.
Alla prossima!...

Le foto dell'escursione